Il controverso e curioso caso della Ferrari che non ha un proprietario

Il modello di Ferrari F50 al centro di una diatriba giudiziaria si trova negli Stati Uniti e ha un valore stimato di 1,7 milioni di euro 

Ferrari F50
Fonte Instagram – @concorsoitalianouae

Uno dei modelli Ferrari che ha maggiormente spopolato negli anni ’90 è la F50 di cui sono stati prodotti appena 349 esemplari tra il 1995 e il 1997. Una perla così rara che uno di questi modelli ha di fatto scatenato una vera e propria battaglia giudiziaria negli Stati Uniti.

Motivo? Semplicemente non si sa chi sia il proprietario e diversi soggetti nel corso del tempo ne hanno rivendicato l’appartenenza. Il caso è diventato di dominio pubblico a Buffalo, dove si sta cercando di capire chi sia il vero detentore dell’automobile che vale circa 1,7 milioni di euro. 

LEGGI ANCHE >>> Viaggia con la Ferrari: in tasca il Reddito di Cittadinanza

Ferrari F50 di chi è? I risultati delle indagini effettuate negli anni

Il veicolo arrivato dal Canada attraverso il famoso Ponte della Pace è stato preso in custodia alla dogana statunitense esattamente il 14 dicembre 2019. I sospetti sono iniziati con visione del numero di telaio, che fin da subito è apparso modificato. Motivo per cui il governo americano ha deciso di trattenere l’auto per effettuare tutte le indagini del caso.

Per andare a fondo è stata contatta anche la casa automobilistica ed è risultato che la Ferrari F50 in questione era stata rubata in Italia nel 2003. Il proprietario era un uomo di nome Paolo Provenzi ed aveva subito il furto in un parcheggio di un albergo dopo appena un mese dall’acquisto.

A rendere complicata la situazione è stata la testimonianza di Mohammed Alsaloussi, cittadino residente in Florida, che ha dichiarato di aver acquistato la suddetta Ferrari attraverso un’asta online al prezzo di 1,2 milioni di euro nel settembre del 2019. 

LEGGI ANCHE >>> Compra una Ferrari F8 Tributo, ma poche ore dopo succede l’impensabile

Un vero enigma che ha spinto la procura di New York ad aprire una nuova inchiesta per mettere la parola fine sulla questione. Sarà il Tribunale a stabilire di chi è l’automobile dopo 18 anni di dubbi e contese. Fino ad allora la Ferrari non si muoverà dal garage federale.