Telefonate e messaggi indesiderati: la tecnica per evitarli una volta per tutte

Ricevere telefonate e messaggi indesiderati di promozione e vendite alla lunga può essere logorante. La soluzione per sventarle per sempre 

Telefonate e messaggi indesiderati
Fonte Pixabay

Ricevere telefonate ed sms di promozioni o vendite di compagnie telefoniche, elettriche o di qualsiasi altro genere è ormai una consuetudine. Una pratica che diventa ancora più fastidiosa vista l’insistenza utilizzata da chi chiama.

Nella maggior parte dei casi lo fanno per meri scopi lavorativi, motivo per cui vanno rispettati e non offesi in maniera gratuita. Al contempo è bene iniziarsi a preservare e a cercare una soluzione per evitare di essere chiamati ripetutamente. 

LEGGI ANCHE >>> Sms e telefonate pubblicitarie indesiderate, difendersi è possibile

Telefonate e messaggi indesiderati: come fare a dire definitivamente basta

Inoltre bisogna considerare anche una piccola percentuale di individui malintenzionati che chiamano per cercare di estorcere denaro. Le truffe telefoniche sono una minaccia costante e prendere delle contromisure diventa quanto mai necessario.

In generale per evitare di essere infastiditi non bisogna fare altro che andare nella sezione online del proprio operatore telefonico. Probabilmente senza accorgersene si è dato il consenso ad essere chiamati (o avvenuto in automatico al momento dell’acquisto della Sim) e di conseguenza il gestore lo ha fornito a coloro che effettuano questo genere di lavoro.

Può anche capitare che queste compagnie abbiano libero accesso ai portali dove sono presenti i numeri telefonici e decidano di attingere da lì per cercare di concludere i propri affari. Dunque nulla di illecito, ma è possibile effettuare delle modifiche per poi evitare di essere tartassati in futuro.

LEGGI ANCHE >>> Un numero di telefono per prenotare il vaccino: poi ci rubano i soldi

Si può telefonare direttamente il proprio operatore e revocare il consenso o andare nella sezione privacy e marketing e disattivare autonomamente l’autorizzazione. Il discorso si complica per coloro che hanno cambiato gestore telefonico e che quindi almeno manualmente non possono più modificare questa opzione. L’alternativa in questi frangenti e di inserire in black list i numeri che chiamano o mandano messaggi a raffica.