Whatsapp, ecco la novità: come modificare la voce negli audio

Whatsapp, nascono le nuove app per alterare i nostri audio: quali sono ed in che modo inviare i nuovi messaggi

Whatsapp (Fonte foto: Pixabay)

I social sono in continua evoluzione, soprattutto negli ultimi anni, vista la sempre più ampia concorrenza. Ora, parte una novità per chi ama Whatsapp, ma a dirla tutta, preferirebbe avere una bella voce da ascoltare, durante gli audio. Infatti, l’ultima novità riguarda proprio le note vocali e la possibilità di modificare la voce. Subito quindi una nuova opportunità per accattivare i propri utenti, da parte dell’app di messaggistica, che si è da poco rifatta il look.

Quella che ci consentirà di avere una voce diversa, è una funzione, quindi non interna all’app. Dal canto suo invece, Whatsapp starebbe lavorando ad una cosa ancor più utile, mandare avanti i messaggi vocali in 2X, per renderli più scorrevoli. Per ora, dovrebbe essere possibile grazie ad app esterne.

Meno utile in termini di tempo, l’ultima novità sui messaggi vocali, che però potrebbe sia farci sentire più sicuri, se proprio temiamo di avere una brutta voce, sia perché potrebbe consertirci di scherzare con i nostri amici, modificandola in maniera buffa.

Leggi anche>>> Attacco hacker invisibile: la nuova minaccia può causare danni gravissimi

Whatsapp: come modificare ed inviare gli audio

Ce ne sono già diverse, di applicazioni che consentono di modificare la voce dell’audio (non il contenuto, naturalmente), per poi inviarlo tramite app di messaggistica. Le due che per ora sembrano più soddisfacenti, sono Voice Changer Plus e Cambia Voce -Effetti audio. La prima, per ora è disponibile soltanto su iOS, sviluppata da Arf Software Inc. Molto semplice per l’uso, include ben 55 suoni diversi da dare alla nostra voce, anche i più divertenti, come l’effetto elio.

L’altra invece, è possibile trovarla per Android e per ora è la più segnalata come alternativa di buon livello. Anche qui ci sono più effetti, con inclusa la possibilità poi, di modificare il proprio timbro di voce, per poi esportare il messaggio ed inviarlo con le app che abbiamo sul cellulare, Whatsapp inclusa.

Leggi anche>>> Stripe, la startup che spopola negli States: meglio anche di Facebook

Tanti aspetti quindi, rendono sempre più innovativa l’app, che tra l’altro da poco, ci dà anche la possibilità di rintracciare la posizione di chi ci scrive. Per quanto riguarda l’invio degli audio modificati, ecco come agiremo. L’alterazione la effettueremo sull’app che lo consente, poi lo esporteremo su Whatsapp, che lo invierà come file allegato esterno. Bisognerà quindi avvisare il secondo utente, che quello è comunque un nostro audio, perché l’interfaccia che si troverà davanti non è quella tradizionale dei messaggi vocali inviati attraverso l’app e senza modifiche.