I dipendenti pubblici sembrano aver ottenuto dei grandi vantaggi dai vari rinnovi di contratto. Ecco tutti i dettagli nello specifico.

rinnovi contratto dipendenti pubblici
(Fonte: Pixabay)

I nuovi contratti sono senza alcun dubbio uno degli argomenti maggiormente importanti e chiacchierati per quel che riguarda i dipendenti pubblici. La domanda, che è sicuramente sorta fin da quando sono usciti le prime indiscrezioni sulla questione, è sicuramente e inevitabilmente solo e soltanto una: ma chi è a guadagnarci di più da questa manovra? Giusto provare a dare una risposta chiara e netta.

Il dibattito è stato molto acceso in questi ultimi giorni e si è incentrato su un possibile aumento di stipendio medio, che dovrebbe essere di circa 107 euro. Ma questa cifra riguarderà integralmente e totalmente tutti i settori della Pubblica Amministrazione? Ci sono degli aspetti che vanno spiegati e analizzati nel dettaglio e non potrebbe essere altrimenti.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Pensioni: la proposta di Brunetta è lasciare a casa i dipendenti pubblici

Dipendenti pubblici, tutti i vantaggi dai rinnovi di contratto?

(Fonte: Pixabay)

Come è accaduto già in altre occasioni, ci saranno dei comparti che resteranno con un grande amaro in bocca e che saranno penalizzati. Questa penalizzazione consisterà, come è fin troppo semplice comprendere e capire, in aumento di stipendio inferiore a quella che è la media. Ma quali sono queste categorie? Possono anche non mancare le sorprese.

Un esempio può essere perfettamente rappresentato dagli insegnanti, che avranno un incremento medio di 87 euro. E per di più, come spiegato e raccontato da Il Sole 24 ore, il settore della scuola è uno di quelli che, negli ultimi anni. è rimasto davvero molto indietro rispetto a tutti gli altri. Perché se qualcuno tra i dipendenti pubblici ha visto un aumento in busta paga del 21,1%, per gli insegnanti la crescita è a dir poco inferiore rispetto al dovuto.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Scuola: 300 euro per i questi lavoratori che non percepiscono lo stipendio

Penalizzazione però ci sono state anche per sanità ed enti locali. Ma ecco che invece ad avere vantaggi sono stati i lavoratori di quelli che possono essere considerati gli uffici centrali della Pubblica Amministrazione, come, per esempio, i dipendenti della Presidenza del Consiglio. Insomma, qualche diseguaglianza nel corso di questi ultimi anni si è inevitabilmente venuta a creare.