Messenger si trasforma nel solito nido di rischi sul web. Attenzione al messaggio che potrebbe causare molti danni.

Il pericolo correi sui social, ancora una volta. E’ li che si annidano le maggiori truffe e i più complessi tentativi di raggirare, in qualche modo il prossimo. Niente di nuovo insomma, la consapevolezza che ormai parte della nostra vita si sia trasferita li, è chiara, ed evidente, tutto il resto un po’ meno. I rischi ci sono e son anche forti, bisognerebbe avere maggiore cautela, guardare sempre la cosa dal giusto punto di vista, non lasciandosi sopraffare dalla troppa fiducia in ciò che leggiamo ed ascoltiamo.

In questo caso, non parliamo di una vera e propria truffa, cioè di qualcosa che prova a raggirarci per portarci via denaro, ma di qualcosa paradossalmente di ancora più fastidioso. In questi casi si punta tutto sulla curiosità che qualsiasi operazione, li, sui social, potrebbe innescare sulla vittima prescelta. Un messaggio, una foto, un link, tutto li. La curiosità, si sa, in questi casi regna sovrana, e allora per noi, in quel caso, le cose si mettono davvero male.

LEGGI ANCHE >>> Truffa Inps: il pericolo corre sul sito web fasullo

LEGGI ANCHE >>> Raggirata sul web, regala 70 mila euro al truffatore: ora i debiti (veri) li ha lei

Il messaggio a cui fare attenzione: i danni potrebbero essere davvero fastidiosi

Come si diceva in questo caso, le truffe di cui si parla no portano a sottrazioni di denaro, ma a qualcosa di molto più fastidioso, soprattutto per il nostro computer. Tutto inizia con un semplice messaggio. Generalmente questo il testo di ciò che potrebbe comparire sulla finestra di dialogo con qualsiasi nostro contatto Facebook: “Ti assomiglia”, con in basso, in bella mostra, il solito link sul quale cliccare. La cosa, siamo onesti, desta molta curiosità.

Somiglio? Ma a chi? Vabbè il messaggio è sicuro, me l’ha inviato un mio amico, quindi clicco su link. Questo è il ragionamento che si potrebbe fare. Ed invece, proprio cliccando su quel link si darebbe il via alle scorribande di virus e quant’altro presso il vostro computer. Pubblicità incontrollate, comportamenti non riconducibili alla vostra volontà e quant’altro. Qualcosa di tanto, tanto, fastidioso, dal quale faremo bene a guardarci facendo più attenzione anche ai messaggi che sembrano provenire da cari amici.