Lotteria degli scontrini e detrazioni fiscali: in molti si sono chiesti se si possono ricevere pur partecipando

Partecipare alla Lotteria degli scontrini porta anche a delle detrazioni? La risposta
Lotteria degli scontrini (Fonte foto: web)

Deduzioni e detrazioni previste per il 730 qualora si decidesse di partecipare al Superpremio della Lotteria degli scontrini, sono possibili? La risposta è no, perché al momento della registrazione di un acquisto il negoziante non ha possibilità di inserire contemporaneamente il codice fiscale dell’acquirente e quello relativo alla lotteria.

L’Agenzia delle Entrate ha spiegato a La Verità, la volontà di evitare “la memorizzazione e profilazione degli acquisti dei cittadini”. Anche se, a pensarci, per ottenere il codice a barre che consente di partecipare, è necessario proprio conoscere il codice fiscale. All’acquisto è perciò inevitabile associare il nome del compratore.

Leggi anche>>> Lotteria scontrini, occhio a non sbagliare carta: i rischi

Leggi anche>>> Lo Stato è già pentito del Cashback, e lo vuole chiudere

Perché la Lotteria scontrini cancella la detrazione

E quindi se acquisteremo beni detraibili, c’è da fare la scelta: concorso o detrarre le spese? Molto spesso chi partecipa, ignora del tutto questo obbligo di scelta e se non venisse avvertito da un esercente informato sui fatti, continuerebbe a restare ignaro. Per questo, un partecipante alla Lotteria potrebbe, essendo ignaro, chiedere di giocare senza sapere che però in quel modo, perderà il diritto delle detrazioni. Se ne accorgerà quindi, solo ai controlli del 730 dell’anno successivo.

Più di un dubbio viene nel chiedersi come mai insieme alla grande pubblicità fatta per la Lotteria degli scontrini, non ne sia stata fatta, per questa perdita di una possibilità che per tanti, fa comodo. Non è una postilla da poco e non è stata fatta pubblicità ingannevole, ma quanto meno, è stato fatto silenzio.

Visto che la lotteria dovrebbe portare ad un’eventuale vincita, al fronte invece di detrazioni sicure, è facile intuire che questo particolare potrebbe essere stato omesso, per evitare che a giocare sarebbero stati in pochi. Basta il solo fatto di esserne a conoscenza a ridurre di tanto, gli esercizi in cui i contribuenti andrebbero ad acquistare con la voglia anche di tentare la sorte, se si andassero a sottrarre quelli che offrono appunto, beni o servizi detraibili.