Le città più care: il divario tra Nord e Sud non è più così forte

Da una recente indagine dell’Unione Nazionale Consumatori, sulla base Istat, tra il Nord e il Sud si è ridotto il divario. Ecco quali sono le città più care.

città più care d'Italia
Fonte Pixabay

Dall’indagine effettuata dall’Unione Nazionale Consumatori, su base Istat, le ecittà dove è aumentato il costo per fare la spesa sono al Sud. La più cara in assoluto, per aumentato dei costi è Caltanisetta, seguita da Cosenza e Messina.

Sempre per quanto riguarda il settore alimentare, sono tra le città più care: Trieste, Grosseto e Trapani, seguite da Perugia e Genova.

A Cosenza e Messina si registra anche un aumento dei costi per le visite mediche e l’assistenza sociale.

Palermo, invece, è la città più cara per le tariffe amministrative mentre Forlì-Cesena per le rette scolastiche dell’infanzia.

Se al Sud aumenta il costo per fare la spesa al Nord diminuisce. Un esempio è Parma che ha visto un calo per la spesa alimentare. Risultano le città meno care dove fare la spesa, oltre a Parma, anche Siena e Macerata seguite da Milano.

Venezia, invece, ha visto il crollo per soggiornare in hotel, sicuramente dovuto alla mancanza dei turisti causa pandemia.

Anche il settore turistico di Trapani e Firenze è statp duramente colpito registrando una flessione del 7,6% a causa della mancanza di visitatori.

Le città meno care in materia di assistenza sociale e acqua e rifiuti sono Livorno e Genova.

LEGGI ANCHE >>> Assegno sociale, occhio ai requisiti: tutto quello che c’è da sapere

LEGGI ANCHE >>> Lettere sul ricalcolo delle pensioni, occhio alla beffa: come tutelarsi

Le città più care per visite, scuola e ristoranti

Per quel che riguarda i servizi ambulatoriali, anche qui riscontriamo un netto divario tra nord e sud con Calabria e Sicilia molto più economiche rispetto ad altre specifiche località in cui le prestazioni risultano essere molto più care. Un esempio Lodi, Cagliari, Ferrara e Aosta.

Per quanto riguarda la scuola d’infanzia o primaria la più cara per eccellenza è Forlì-Cesena, seguita da Bolzano, Cosenza e Catanzaro. Le rette meno care, invece si registrano a Lecco, Trieste e Ancona.

Se invece volessimo andare a pranzo a cena fuori, i ristoranti, pizzerie, bar, rosticcerie e pasticcerie più cari si trovano a Grosseto, seguita da Pordenone. Cene lowcost invece a Bergamo insieme a La Spezia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base