Se ricevi questo messaggio fai attenzione: potrebbe essere un tentativo di truffa

Nell’ultimo periodo è decisamente in auge la truffa del messaggio. Come funziona e come bisogna agire di fronte a questo tentativo di phishing

Truffa

La tecnologia purtroppo non ha solo aspetti positivi, ma se utilizzata nel modo sbagliato può avere dei veri e propri effetti deleteri. Soprattutto nell’ultimo periodo sono sempre più numerosi i tentativi di truffa mirati ad impadronirsi dei nostri dati sensibili.

Una in particolare sta mietendo diversi utenti che ingenuamente ci cascano. Si tratta di un messaggio che nella maggior parte dei casi arriva su whatsapp (possono arrivare anche sotto forma di SMS o tramite email) e che sembra a tutti gli effetti recapitato dalla propria banca.

LEGGI ANCHE >>> Truffa incredibile: urinano sulla Porsche e poi gliela rubano

LEGGI ANCHE >>> 751mila euro persi dalla cliente: la truffa dell’avvocato

Truffa messaggio: cosa fare per evitare di cadere nella trappola

Nello specifico il contenuto è pressappoco il medesimo: “La sua carta è stata bloccata per mancata sicurezza. Siete pregati di effettuare l’accesso al seguente link per compiere la procedura di ripristino”. Ovviamente può cambiare qualche parola, ma la sostanza rimane quella.

L’obiettivo è quello di indurre il malcapitato di turno a cliccare il collegamento ipertestuale che rimanderà a software dannosi dove bisogna inserire i propri estremi bancari. La grafica viene copiata in maniera perfetta e ciò rende tutto più veritiero e comporta meno sospetti.

Per evitare di cadere nella trappola quando ci si imbatte in questi messaggi bisogna agire con cautela ed evitare di cliccare immediatamente sul link che ci è stato girato. Anzi, è meglio non schiacciare affatto il cursore.

Inoltre è bene tenere a mente che le banche sono ben consapevoli di questi raggiri e per questo hanno aumentato le misure di sicurezza per tutelare i propri clienti. La firma crittografica ad esempio rende le email più sicure e in generale nessun istituto chiede codici e dati attraverso messaggi o posta elettronica. Quindi, certe “comunicazioni” non devono essere prese sul serio e vanno prontamente segnalate.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base