A Termoli, ridente città di mare del Molise sono avvenute diverse truffe ai danni di persone anziane. Ecco come sono andate e cosa sono riusciti a rubare i malviventi

Le piccole realtà solitamente sono quelle che infondono maggior sicurezza, dove gli episodi spiacevoli sono meno frequenti in virtù del fatto che i cittadini si conoscono bene tra di loro.

Ciò però non toglie che possa esserci qualche voce fuori dal coro che decide comunque di provare a compiere azioni truffaldine ai danni del prossimo. È ciò che è accaduto in Molise, per l’esattezza a Termoli località famosa per le sue bellezze e il suo mare cristallino.

Nella cittadina della provincia di Campobasso si sono registrati diversi tentativi di truffa. Come spesso accade in queste circostanze sono stati presi di mira alcuni soggetti anziani.

LEGGI ANCHE >>> Allarme truffe telefoniche pericolose: i numeri da non fare mai

LEGGI ANCHE >>> Le truffe online ai tempi del covid: dall’app di incontri alle richieste di denaro

Truffe a Termoli: le dinamiche dei vari tentativi di raggiro

Truffe Termoli
Termoli Fonte Instagram – @elvinavizzocca

Il primo episodio è avvenuto nella zona del cimitero, ed ha visto protagonista una ragazza (che si è camuffata grazie alla mascherina e ad un cappello). Si è presentata a casa di una signora anziana di 84 anni dicendo di essere la figlia di una vicina di casa e di doverle consegnare dei cioccolatini.

Prima però ha citofonato la vicina per chiedere il nome della figlia della povera malcapitata in modo tale da rendere più credibile la loro “conoscenza”. Una volta entrata grazie ad una complice è riuscita a prendere 400 euro in contanti e il bancomat. Poi con la banale scusa di dover spostare la macchina è andata via senza fare più ritorno.

Solo qualche ora più tardi l’anziana signora si è accorta di essere stata derubata e ha denunciato l’accaduto ai carabinieri. Meno fortunato il secondo tentativo verificatosi in pieno centro cittadino. Ad agire sempre una ragazza dall’aspetto avvenente (probabile che sia sempre la stessa) che intrufolatasi facilmente in casa di una coppia di vecchietti non è riuscita a portare a termine la missione per via dell’arrivo della figlia delle vittime.

Nonostante ciò è scattato l’allarme a Termoli. Due truffe nello stesso giorno sono un’avvisaglia piuttosto importante. Le istituzioni hanno consigliato nuovamente e maggior ragione di non far entrare estranei in casa, soprattutto ai soggetti anziani.