Whatsapp ha varato un nuovo aggiornamento a cui gli utenti devono aderire per poter continuare ad utilizzare il servizio. Ecco i possibili scenari 

Whatsapp

Negli ultimi tempi Whatsapp sta facendo parlare di sé per l’aggiornamento relativo ai nuovi termini contrattuali previsto entro l’8 febbraio. Una novità che ha “spaventato” diversi utenti che avevano già minacciato l’esodo verso altre piattaforme di messaggistica istantanea come Telegram e Signal.

Per questo il gruppo inglobato da Facebook nel 2014 ha voluto precisare lo stato delle cose onde evitare disguidi e confusione.

LEGGI ANCHE >>> Frenata Whatsapp, la versione di Facebook: “C’è confusione…”

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp corre ai ripari dopo le polemiche sulla privacy: le novità

Whatsapp, cosa cambia e cosa no con il nuovo aggiornamento

Ha ribadito che ciò che viene condiviso con i propri contatti rimane privato, che le conversazioni continueranno ad essere protette con la crittografia end-to-end e che né WhatsappFacebook possono vedere i messaggi privati.

Inoltre l’app con la cornetta biancoverde non può risalire alla posizione condivisa e non condivide i contatti e le informazioni dell’utente con Facebook.

L’aggiornamento include invece delle opzioni di carattere facoltativo che consentono agli utenti lo scambio di messaggi con aziende che si avvalgono di Whatsapp. Questa modalità ha come obiettivo quello far diventare l’applicazione una nuova frontiera per fare acquisti. Secondo l’azienda in futuro in molti lo faranno di loro spontanea volontà.

Inoltre è stato disposto il rinvio del termine di adeguamento, stabilito inizialmente per l’8 febbraio. Quindi gli utenti possono dormire sonni tranquilli, nessun account sarà sospeso o bloccato il prossimo mese. Lo potranno fare in maniera graduale entro il 15 maggio 2021.

Un lasso di tempo maggiore che consentirà di poter rivedere ed eventualmente accettare i nuovi termini. Probabile che viste le polemiche scaturite vengano introdotte anche nuove opzioni business. Niente paura quindi, nessuna sorpresa all’orizzonte, almeno per ora.