Facendo leva sull’amore per gli animali i malintenzionati riescono spesso nel loro intento. Per fortuna però le truffe cuccioli cane possono essere riconosciute facilmente

Cuccioli cane
Fonte Pixabay

Sempre più famiglie ormai si allargano con la presenza di un amico a quattro zampe. C’è chi decide di prendere un cane per accontentare i propri figli o chi perché li ama follemente già in partenza. Nella maggior parte dei casi la scelta ricade su un cucciolo e spesso si opta per razze specifiche e, proprio perché tali, anche costose.

Proprio perché acquistare un cucciolo, alla stregua di un bene di lusso, ha il suo costo, spesso si incorre in vere e proprie truffe. Succede perché alle volte chi decide di comprare un cane non si rivolge ad allevamenti seri, lasciandosi ingolosire da prezzi decisamente bassi rispetto al mercato.

LEGGI ANCHE >>> Il cane che non vuole separarsi dal pompiere: le immagini commuovono il web

LEGGI ANCHE >>> Attenti al cane o forse no…in questo caso è previsto un lauto risarcimento

Truffe cuccioli cane: quali sono le più classiche e come riconoscerle

Che accada per ingenuità o per mancanza di informazione, il fenomeno delle truffe dei cuccioli di cani di razza è diventato molto comune. I truffatori adottano tecniche precise e collaudate, per cui è bene esserne a conoscenza.

Le più comuni si avvalgono di un’inserzione su un portale o di un post sui social in cui ciò che fa gola è il prezzo stracciato. Per il più delle volte l’inserzionista si presenta come un allevatore serio che cede dei cuccioli a quel prezzo perché, per motivi plausibili, ha fretta di disfarsene. E quasi sempre i cuccioli sono all’estero, per cui il finto venditore/allevatore chiede “solo” le spese di consegna che si aggirano intorno a qualche centinaia di euro, rigorosamente in anticipo.

Per i più fortunati la truffa si conclude così, ma anche dopo aver pagato ci può essere un secondo imbroglio. Perché poi vengono fuori dei problemi al confine, per cui sono necessari altri soldi. E se l’acquirente si rifiuta di pagare viene anche ricattato, dato che ormai il cucciolo è già intestato al nuovo proprietario che quindi rischia una denuncia per abbandono.

In questi casi il cucciolo non arriva mai, perché poi i truffatori spariscono. Ma può ancora capitare che, quando ci si rivolge ad allevatori poco seri, il cucciolo “in saldo” arriva, ma non ha tutte le caratteristiche delle sua razza in quanto non pura, o peggio ancora, con malattie congenite.

Spesso i cuccioli arrivano dai paesi dell’est, in cui vengono fatti degli incroci che non rispettano le elementari regole genetiche. Di conseguenza l’animale può nascere o con delle malattie o avere gravi problemi caratteriali. Senza tralasciare le condizioni di degrado in cui vengono trasportati.

Dunque, bisogna fare molta attenzione quando si decide di prendere un cucciolo. Esistono associazioni e allevamenti seri in cui la salute dell’animale viene prima di tutto, perché non va dimenticato che le vere vittime sono questi cuccioli su cui si continua a lucrare come se fossero una qualsiasi merce di scambio.