Con uno stratagemma piuttosto semplice ed intuitivo è possibile ottenere bonus il cashback anche per gli acquisti effettuati online.

Il bonus cashback ha fatto impazzire milioni di italiani che ingolositi dalla possibilità di recuperare il 10% sugli acquisti effettuati con carta di credito o bancomat si sono prontamente iscritti al servizio.

Naturalmente come in tutte le innovazioni di questo mondo, anche stavolta è venuto fuori un aspetto che ha scontentato i fruitori. Il bonus infatti non è valido per quanto concerne gli acquisti effettuati online. Una restrizione doverosa per tutelare i negozi fisici, che con l’avvento delle commercio elettronico hanno subito una dura spallata in termini di introiti.

LEGGI ANCHE >>> Cashback di Natale, i soldi non bastano: scenario da incubo

LEGGI ANCHE >>> Extra cashback di Natale: come ottenere il rimborso prima di tutti

Cashback sugli acquisti online: ecco come funziona

Ormai in disuso il pagamento alla consegna (il vecchio contrassegno). Una modalità praticamente abolita da quasi tutti i siti. Per effetto di ciò gli acquisti online non possono essere inseriti nel calcolo del Cashback di Stato. Quindi può tornare utile un escamotage non molto conosciuto, che però può essere utilissimo per far si che le nostre spese su internet possano essere “detratte”.

Bisogna acquistare in un negozio fisico una carta prepagata come ad esempio quella Amazon (il portale più in auge per quanto riguarda gli acquisti online). Dopo di che deve essere necessariamente pagata con la carta associata all’app IO (quella che consente la registrazione al servizio cashback). La spesa sostenuta verrà quindi archiviata tra quelle aventi diritto al rimborso del 10% mentre la card potrà essere utilizzata sul sito di riferimento per fare del “sano” shopping in rete.

Insomma il detto “fatta la legge, trovato all’inganno” è vero anche in questa circostanza. Da rimarcare però che non si tratta di niente di illecito, ma solo di una tecnica furba e assolutamente legale.