La notizia era nell’aria da tempo, ma adesso è ufficiale: sarà istituita una piattaforma unica nazionale attraverso cui gestire i concorsi pubblici 2021 su base locale 

Concorsi pubblici 2021
Fonte Instagram – @jcs_language_services

I concorsi pubblici rappresentano una grande opportunità per coloro che sono alla ricerca del tanto sospirato posto fisso. Quest’anno a causa della pandemia è stato tutto più difficile, con diverse prove preselettive cancellate, spostate o svolte in modalità differente rispetto a quanto preventivato in fase iniziale.

Per cercare di venir in contro ai candidati e soprattutto per tutelare la loro salute visto che il covid ci accompagnerà ancora per un po’, è stato siglato l’accordo per la piattaforma unica nazionale dei concorsi 2021. 

LEGGI ANCHE >>> Concorso Ministero della Giustizia: 150 posti per Funzionari Giudiziari

LEGGI ANCHE >>> Pubblica Amministrazione: 7.903 nuovi posti di lavoro, tra assunzioni dirette e concorsi

Concorsi pubblici 2021, cosa cambia per i candidati con il nuovo accordo

Fiera di Roma attraverso una nota ha comunicato l’inizio della collaborazione con l’azienda informatica Dromedian. Spesso infatti i partecipanti si sono dovuti spostare nella Capitale per effettuare le prove (in alcuni casi anche tre). Oltre al viaggio, hanno dovuto fare i conti anche con i tempi lunghi d’attesa vista la notevole concorrenza di altri soggetti provenienti da ogni parte dello “stivale”. Altro grande problema, è quello relativo all’ingente quantità di materiale necessario per le prove, come penne, foglie e plichi. 

Attraverso questo accordo verranno eliminati entrambi i disagi. Il primo con la dislocazione delle prove in varie sedi sparse nel Bel Paese (sempre di proprietà di Fiera di Roma) per consentire di effettuare i test praticamente “a domicilio”. Il secondo invece con la digitalizzazione dell’intera procedura con QR-Code utili per l’identificazione dei candidati. 

Questo processo ridurrà anche i tempi di correzione visto che sarà tutto automatizzato. Spazio inoltre ad SMS e posta elettronica certificata per poter vedere le graduatorie (grazie a dei codici personalizzati). Tra le innovazione è prevista anche una chat attiva 24 ore su 24 utile per fugare qualsiasi dubbio. 

Una vera e propria svolta anche perché il 2021 sarà un anno ricco di concorsi pubblici. Con queste modalità possono essere alla portata di tutti e non solo di chi abita nei pressi della sede centrale.