Lavorare per 14 mila euro al mese! Sogno o son desto?

Se vi dicessimo che potreste lavorare (legalmente) in Europa ed essere retribuiti con uno stipendio mensile di 14 mila euro al mese?

Un sogno che può diventare realtà sapendo cosa cercare e dove. C’è un lavoro in Europa che è pagato una fortuna, curiosi di scoprire qual è?

lavorare Europa 14 mila euro
Contocorrenteonline.it

La verità è che il desiderio di ogni persona è trovare un lavoro appagante e ben retribuito. Dopo anni di studi si sente la necessità di cominciare a mettere da parte risparmi per potersi dedicare non solo all’attività lavorativa (e alle bollette, mutui e spese varie) ma anche alle proprie passioni, ai viaggi, al divertimento con gli amici. Eppure riuscire a trovare un lavoro con uno stipendio che permetta tutto questo non è semplice, soprattutto in Italia. La nostra penisola nonostante sia bellissima e dal potenziale enorme ha tanti problemi, molti dei quali riguardano l’ambito lavorativo. Retribuzioni insufficienti rispetto alle ore lavorate e all’onere assunto è la più grande recriminazione della maggior parte dei lavoratori.

In generale lo stipendio medio italiano è stimato intorno ai 1.600 euro netti per tredici mensilità. Una cifra bassa se si considera l’attuale costo della vita, specialmente con riferimento ad una famiglia di tre o quattro persone. E se vi dicessimo che in Europa un lavoro in particolare fa guadagnare fino a 14 mila euro al mese?

Lavorare in Europa e guadagnare 14 mila euro in un mese

La differenza tra 1.600 euro e 14 mila euro è rilevante. Uno stipendio così alto fa pensare subito ai politici, ai notai, ai medici, agli influencer, ai dirigenti d’azienda o di una banca. In realtà, Euronews ha rivelato un’altra verità. Il mestiere più pagato in Europa – quello che permette un guadagno di 165 mila euro lordi all’anno – è l’ortodontista.

Parliamo del tecnico esperto il cui compito è correggere la dentatura, suggerisce l’utilizzo dell’apparecchio oppure sistema il famoso “morso”. Un lavoro che spesso è svolto dal dentista stesso anche se quest’ultimo di occupa specialmente di otturazioni, ponti, estrazioni e pulizia. L’ortodontista è specializzato, invece, principalmente sugli apparecchi.

L’iter per diventare ortodontista

Se state pensando di intraprendere una carriera da ortodontista dovete sapere che occorrerà avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado per poi iscriversi ad un Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso la facoltà di Medicina e Chirurgia. Una volta finito questo percorso bisognerà frequentare per altri tre anni la Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia che si vanno ad aggiungere, così, ai sei anni della prima Laurea.

Una volta iscritti all’Ordine dei Medici e dei Chirurghi Odontoiatri allora si potrà cominciare ad esercitare la propria professione. 

Se volete idee per un altro lavoro, qui trovare i guadagni di un pilota d’aereo.

Impostazioni privacy