Carta Acquisti, la soluzione ai rincari: chi può ottenerla e come

La Carta Acquisti sostiene i cittadini in difficoltà economica. Scopriamo chi può richiederla, in che modo e come utilizzarla.

Poste Italiane eroga la Carta Acquisti alle persone che faticano a sopravvivere in questo difficile periodo di rincari.

Carta Acquisti
Adobe Stock

La lotta tra contribuenti e inflazione è nel vivo e sembra che i primi siano inesorabilmente proiettati verso la sconfitta. Il costo della vita continua ad aumentare e i cittadini non hanno gli strumenti idonei per difendersi efficacemente. Gli stipendi e le pensioni sono insufficienti per tante famiglie e il ricorso agli aiuti dello Stato, delle Regioni, dell’INPS è l’unico modo che tante persone hanno per arrivare a fine mese. Anche Poste Italiane interviene per sostenere economicamente i contribuenti in difficoltà chiamati a decidere se fare la spesa o pagare la bolletta. Una scelta che in un Paese considerato civile nessuno dovrebbe poter compiere ma che è realtà per tante, troppo, famiglie.

Carta Acquisti, cos’è e a chi si rivolge

La Carta Acquisti è una carta prepagata erogata da Poste Italiane a cittadini over 65 che rispettano determinati requisiti. Oltre all’età anagrafica, condizioni necessarie sono la cittadinanza italiana o di uno Stato UE, avere un familiare italiano o comunitario, essere titolari del permesso di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Se stranieri possono essere in possesso anche del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o rifugiati politici o titolari di posizione sussidiaria.

Tra le condizioni la regolare iscrizione all’Anagrafe della Popolazione Residente, l’ISEE inferiore a 7.120,39 euro e non essere titolari di più di una utenza domestica e non domestica, di più di due utenze del gas e di più di due autoveicoli. Inoltre, i trattamenti pensionistici o assistenziali percepiti in aggiunta ai redditi propri non devono superare i 7120,39 euro all’anno. La cifra sale a 9.493,86 euro all’anno superati i 70 anni. Infine, non si dovrà essere proprietari con una quota superiore o uguale al 25% di più di un immobile ad uso abitativo.

Come funziona la card

La Carta Acquisti verrà ricaricata bimestralmente di 80 euro (40 euro al mese). La cifra potrà essere spesa per acquistare generi alimentari, pagare le bollette della luce e del gas o approfittare di sconti nei negozi convenzionati. Inoltre, la somma potrà essere utilizzata in farmacia o nelle parafarmacie.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per poter ottenere la card basterà inoltrare domanda a Poste Italiane recandosi presso un Ufficio Postale. Occorrerà avere con sé un documento di identità in corso di validità e il modello ISEE dell’anno in corso.