L’Assegno Unico di settembre arriverà a breve: le date utili e la verifica dell’accredito

A partire dalla seconda metà di settembre arriverà l’Assegno Unico sui conti correnti delle famiglie con figli. Ecco le date da segnare sul calendario.

Vediamo quali sono i giorni di erogazione dell’Assegno Unico Universale e le modalità di verifica dell’accredito. Vi lasceremo, poi, con un’interessante novità.

Assegno Unico pagamenti
Adobe Stock

L’Assegno Unico Universale è erogato alle famiglie con figli previo inoltro della domanda di accesso alla misura. Proprio durante la compilazione della richiesta occorrerà indicare la modalità preferita di ricezione dell’importo spettante. La scelta è tra conto corrente bancario, conto corrente postale, accredito su Libretto Postale, carta di credito o debito e la consegna in contanti presso un Ufficio Postale. I percettori di Reddito di Cittadinanza, invece, riceveranno l’Assegno direttamente sulla ricarica mensile dell’RdC. Le date di pagamento sono varie dato che dipendono dal momento dell’inoltro della domanda o dalla titolarità del sussidio di sostegno al reddito.

Assegno Unico di settembre, le date da conoscere

A settembre l’Assegno Unico arriverà a partire dal giorno 16 per chi ha inviato le domande tra gennaio e febbraio ossia entro i tempi stabiliti. Per le domande inviate dal 1° marzo in poi l’attesa durerà fino alla fine del mese. La data da segnare sul calendario per i genitori percettori del Reddito di Cittadinanza è, invece, il 27 settembre, giorno della ricarica mensile della prestazione (ad eccezione di chi riceve la misura per la prima volta, chi aspetta gli arretrati e chi la ricarica dopo il rinnovo per i quali il giorno dell’erogazione è il 15 del mese).

L’importo dell’Assegno Universale di settembre sarà maggiore per chi ha inoltrato la domanda entro il 30 giugno e attende gli arretrati delle mensilità precedenti (marzo, aprile e maggio). Ogni mese, infatti, viene erogata solo una mensilità arretrata. Ciò significa che a settembre si riceverà l’arretrato di maggio 2022.

Come sapere quando arriverà l’accredito?

Per verificare l’accredito e la lista dei versamenti disposti basterà entrare nel sito INPS all’interno della sezione dedicata all’Assegno Unico utilizzando le credenziali digitali (SPID, Carta Elettronica di Identità oppure Carta Nazionale dei Servizi). Per arrivare alla visualizzazione del pagamento e della modalità di erogazione bisognerà accedere inizialmente nella sezione “Prestazioni e servizi“, poi “Prestazioni” e, infine, “Assegno unico e universale peri figli a carico”. Infine si potrà entrare nella sezione “Pagamenti”.

Concludiamo con un’importante notizia relativa alla misura e al suo futuro. Nel 2023 il rinnovo della prestazione sarà automatico – senza necessità di inviarne nuovamente domanda – e in più ci saranno aumenti dell’importo. Si ipotizza un aumento di circa 15 euro in modo tale che la cifra massima – 175 euro per le famiglie con ISEE inferiore a 15 mila euro – sia di 190 euro per ogni figlio a carico.