Esenzione ticket sanitario, il requisito reddituale sotto la lente di ingrandimento

L’esenzione ticket sanitario per reddito consente di non pagare prestazioni diagnostiche, di laboratorio e specialistiche. Quali entrate concorrono al raggiungimento del limite?

Scopriamo quali redditi occorre considerare nel calcolo del requisito di accesso all’esenzione ticket sanitario.

esenzione ticket reddito
Adobe Stock

Lo Stato permette ai cittadini di usufruire dell’esenzione dal pagamento del ticket sanitario soddisfacendo condizioni di diversa natura. Sono previsti requisiti sanitari (soffrire di malattie croniche oppure di patologie rare), di invalidità e reddituali. Quest’ultimi prevedono l’esenzione per chi rispetta un determinato limite di reddito che varia a seconda della categoria di riferimento.

L’agevolazione è concessa ai cittadini over 65 e under 3 anni con reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro all’anno (codice E01). Nella lista compaiono anche i disoccupati e i familiari a carico con reddito inferiore a 8.263,31 euro se single e 11.362,05 euro se coniugati (più 516,46 euro per ogni figlio a carico) con codice E02. Proseguiamo con i titolari di pensione sociale e con i percettori di assegno sociale (e familiari a carico) con codice di esenzione E03. Infine, con il codice E04 sono esenti dal pagamento del ticket gli over 60 e i familiari a carico titolari di pensione minima con gli stessi limiti reddituali dei disoccupati.

Esenzione ticket, come si calcola il reddito

Il Ministero della Salute ha specificato che per calcolare il reddito complessivo del nucleo familiare occorre sommare i singoli redditi dei componenti. In tanti si chiedono, però, se a concorrere al calcolo dei 36.151,98 euro sono i redditi al lordo o al netto delle tasse. Ebbene, la somma prende in considerazione tutti i redditi lordi di ogni singolo membro della famiglia al pari della dichiarazione dei redditi presentata con riferimento all’anno precedente (per esempio il modello 730 del 2022 fa riferimento ai redditi del 2021). Il dato è reperibile, dunque, dal 730, dal CUD oppure dal Modello Unico.

Tutti i redditi da considerare

È chiaro che per ottenere l’esenzione ticket sanitario per reddito vanno sommati i redditi dei componenti indipendentemente dal fatto che siano imponibili IRPEF o assoggettati ad altra imposizione. Concorrono al calcolo, dunque, i redditi da locazione, quelli agrari, dominicali e i redditi da fabbricato anche se assoggettati ad IMU e dunque esenti dall’IRPEF. Da aggiungere al calcolo, poi, l’importo percepito dopo un licenziamento come liquidazione.

Da sottolineare, poi, che vanno inseriti nella somma anche i redditi inferiori a 2.840,51 euro percepiti da familiari a carico. Nonostante l’importo sia inferiore alla soglia minima riconosciuta per individuare una posizione fiscale individuale va inserito nel calcolo. Solo se fiscalmente non a carico i componenti della famiglia possono creare un nucleo distinto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base