Pensioni, occhio al cedolino di agosto: aumenti fino a 655 euro, cosa c’è da aspettarsi

Buone notizie in arrivo per molti pensionati che con il cedolino di agosto potranno beneficiare di aumenti fino a 655 euro. Ecco chi ne ha diritto e per quale motivo.

Tra i pagamenti più attesi, giungono buone notizie per molti pensionati che ad agosto potranno beneficiare di un trattamento pensionistico più alto del solito. Ma per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

aumento pensioni agosto 2022
Foto © AdobeStock

I soldi si rivelano essere utili in diverse circostanze, a partire dalla spesa settimanale fino ad arrivare al pagamento delle bollette. A rivestire un ruolo importante in tale ambito, pertanto, sono il lavoro prima e la pensione che ci permettono di ottenere una fonte di reddito di cui tutti quanti abbiamo bisogno.

Non sempre, anche a causa dell’aumento generale dei prezzi con rincari fino al 43% gli importi di tali prestazioni si rivelano essere adeguati. Lo sanno bene molti anziani che si ritrovano a vivere con pensioni al di sotto di 1.000 euro al mese. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono buone notizie per molti pensionati che con il cedolino di agosto potranno beneficiare di aumenti fino a 655 euro. Ma per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in me

Pensioni, occhio al cedolino di agosto: aumenti fino a 655 euro, chi ne ha diritto

Come già detto giungono buone notizie per molti pensionati che con il cedolino di agosto potranno beneficiare di aumenti fino a 655 euro. Ma per quale motivo e soprattutto chi ne ha diritto? Ebbene, tra gli aumenti previsti nel corso dell’ottavo mese dell’anno si annoverano i seguenti:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • Rimborso del conguaglio 730. Nel caso in cui dalla dichiarazione dei redditi risulti un conguaglio a credito nei confronti del Fisco, allora l’Agenzia delle Entrate provvederà ad erogare il relativo rimborso proprio con il cedolino di agosto. In alternativa tale importo a credito potrà essere erogato a settembre o nei mesi successivi a seconda del periodo in cui viene inoltrata la dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle Entrate.
  • Bonus 200 euro una tantum. Vera e propria novità del 2022, coloro che non hanno ricevuto il pagamento di tale misura a luglio, potranno beneficiare della relativa erogazione proprio con il cedolino di agosto. Tale bonus, ricordiamo, spetta ai pensionati con redditi non superiori a 35 mila euro l’anno.
  • Quattordicesima. Proprio come per il bonus 200 euro una tantum, anche il pagamento della quattordicesima avrebbe dovuto aver luogo a luglio. Nel caso in cui questo non sia avvenuto, allora il relativo pagamento verrà effettuato proprio con il cedolino di agosto. Questo in quanto l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale è un po’ in ritardo con i pagamenti di tale prestazione, il cui importo, ricordiamo, può arrivare anche a 655 euro.

A partire dal rimborso del conguaglio 730, passando per il bonus 200 euro una tantum fino ad arrivare alla quattordicesima, quindi, sono questi gli aumenti che verranno applicati sul cedolino di agosto, con molti pensionati che potranno così avere a propria disposizione qualche euro in più.