Spesa, preoccupante aumento dei prezzi: rincari fino al 43%, cosa sta succedendo

Occhio alla spesa! Si registra un preoccupante aumento dei prezzi, con rincari fino al 43%. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Non passano inosservati i risultati di una recente indagine di Altroconsumo, in base ai quali i prezzi dei prodotti alimentari disponibili presso i supermercati del nostro Paese registrano un preoccupante aumento dei prezzi. Ecco cosa sta succedendo.

cibo aumento prezzi
Foto © AdobeStock

A partire dalla pasta, passando per il latte, fino ad arrivare all’olio, sono davvero tanti i prodotti disponibili sugli scaffali dei supermercati, in grado di attirare la nostra attenzione. Disponibili in confezioni di varie forme e dimensioni, ci permettono di imbandire le nostre tavole e deliziare così il palato sia di grandi che di piccini. Per poter mangiare tutte queste prelibatezze, però, come risaputo, bisogna necessariamente sborsare del denaro.

Proprio in tale ambito, pertanto, non possono passare inosservati i risultati di una recente indagine di Altroconsumo, in base ai quali i prezzi dei prodotti alimentari disponibili presso i supermercati del nostro Paese registrano un preoccupante aumento dei prezzi. Una situazione che finisce, inevitabilmente, per pesare sulle nostre tasche. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Spesa, preoccupante aumento dei prezzi: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto come desti particolare preoccupazione l’allarme sociale scattato nell’ultimo periodo, riguardante il rischio povertà energetica, con molti anziani che si ritrovano senza acqua e luce.

Se tutto questo non bastasse, a partire dall’impatto del Covid, passando per le ripercussioni del conflitto tra Russia e Ucraina, fino ad arrivare al preoccupante aumento generale dei prezzi, sono davvero tanti i fattori che continuano ad avere un impatto negativo sull’economia, sia a livello nazionale che internazionale.

Proprio in tale ambito, pertanto, non possono passare inosservati i risultati di una recente indagine di Altroconsumo, in base ai quali i prezzi dei prodotti alimentari disponibili presso i supermercati del nostro Paese registrano un preoccupante aumento dei prezzi.

Entrando nei dettagli, Altroconsumo ha di recente svolto un’indagine grazie alla quale ha analizzato la variazione di costo di dieci alimenti presenti scaffali dei supermercati del nostro Paese.

Spesa, preoccupante aumento dei prezzi: i numeri parlano chiaro

In particolare, grazie alla rivelazione dei prezzi fornita dall’istituto di ricerca e analisi Iri, l’associazione dei consumatori ha messo in confronto i prezzi del mese di marzo con quelli del mese scorso e degli anni passati. Entrando nei dettagli, così come si evince dal sito di Altroconsumo, i risultati sono i seguenti:

  • Olio di semi di girasole: +43% in un anno
  • Farina 00: + 17% in un anno
  • Pasta di semola: +17% in un anno
  • Caffè in polvere: +4% nell’ultimo mese
  • Olio extravergine d’oliva: +11% al litro in un anno
  • Zucchero di barbabietola: +7,4% in un anno
  • Latte UHT: prezzi stabili
  • Passata di pomodoro: prezzi stabili
  • Zucchine: +16% in un anno
  • Banane: prezzo stabile

Il risultato dell’analisi è preoccupante: cinque delle dieci categorie analizzate hanno subito in un anno aumenti superiori al 10%“, sottolinea sempre Altroconsumo. Per poi aggiungere: “A fare la parte del leone in questo caso sono in particolar modo farina 00, pasta di grano duro e olio di semi di girasole, con aumenti in un anno per i primi due del 17% e per l’ultimo addirittura del 43%.

Dati senz’ombra di dubbio allarmanti, che mostrano come sia fondamentale l’attuazione di misure ad hoc, volte a contrastare tale problema e aiutare le famiglie a far fronte ai vari rincari che continuano purtroppo a pesare sulle nostre tasche.