Crema al cioccolato ritirata dal mercato: il marchio è tra i più venduti, attenzione!

Nota crema al cioccolato finita nella lista dei ritiri alimentari. Attenzione a non consumarla, i rischi per la salute sono gravi.

Allerta da parte del Ministero della Salute per il ritiro di un noto marchio di crema al cioccolato. I soggetti allergici sono in pericolo.

crema al cioccolato
Adobe Stock

I consumatori rimangono sempre più a bocca asciutta, anzi, a stomaco vuoto. La lista degli alimenti ritirati dagli scaffali dei supermercati si allunga di un prodotto amato da grandi e piccini. Delizia per il palato, la crema al cioccolato è tra le merende preferite portate in tavola dagli italiani. In fondo la cioccolato è un ingrediente che se assunto senza esagerazione apporta diversi benefici al nostro organismo. Fa bene all’umore, è antiinfiammatorio, agisce positivamente sul sistema immunitario e riduce la pressione arteriosa. Tutto questo a condizione che non sia contaminato da salmonella o altri batteri. Il motivo dell’ultimo richiamo è diverso e mette in pericolo le persona allergiche. Nella crema al cioccolato è stata accertata, infatti, la presenza dell’allergene lupino non segnalato nell’etichetta.

Crema di cioccolato ritirata, il noto marchio

Il Ministero della Salute ha comunicato il ritiro del preparato per la crema di cioccolata Cameo venduto nelle confezioni da due busta da 172 grammi. Il numero di lotto incriminato è D L376507 con data di scadenza il 19 settembre 2023. Il marchio del prodotto è Paneangeli mentre il produttore è Cameo Spa con sede a Desenzano del Garda, in provincia di Brescia, in via Ugo La Malfa 60.

Il prodotto è stato ritirato in via precauzionale per la presenza dell’allergene lupino non segnalato nell’etichetta della confezione. I soggetti allergici che hanno acquistato il preparato Cameo non devono assolutamente consumare la crema ma restituire l’articolo presso il punto vendita. Ricordiamo che nei casi di richiami alimentari non sarà necessario presentare lo scontrino per ottenere indietro la somma spesa.

La pericolosità degli allergeni

Gli allergeni rappresentano un rischio chimico che può provocare conseguenze gravi sulla salute del consumatore. Si va da manifestazioni cutanee a febbre fino allo shock anafilattico. Chi è allergico, infatti, non tollera il prodotto e l’organismo lo considera come un nemico da combattere.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per l’uomo sono riconosciuti 14 allergeni potenzialmente pericolosi. Oltre ai lupini ci sono il glutine, i crostacei, le uova, il pesce, la soia, gli arachidi, il latte, il sedano, la frutta a guscio, la senape, l’anidride solforosa, i solfiti e i molluschi.