Cioccolato contaminato da salmonella, un altro grande marchio: barrette ritirate dal mercato

Le barrette di un noto marchio sono state ritirate dal mercato. A quanto pare, si tratta di cioccolato contaminato da salmonella.

La salmonella è un batterio che rappresenta una delle cause principali di infezioni gastrointestinali causate da cibi contaminati. Oggi è il turno delle barrette Barry Callebaut, per le quali è stato disposto il ritiro dal mercato a causa della presenza del suddetto batterio.

Cioccolato contaminato da salmonella
Adobe stock

Il cioccolato contaminato, per il quale è scattato lo stop immediato alle vendite, è prodotto da una delle aziende dolciarie più grandi al mondo. Ci stiamo riferendo alla Barry Callebaut che produce cioccolato belga-svizzero. Se questo nome non vi dice nulla, sappiate che è il marchio che produce la cioccolata di prodotti come Mars, Sinickers e KitKat.

Purtroppo, in seguito ad alcuni esami di laboratorio è stata scoperta la presenza del batterio della salmonella all’interno della cioccolata dei suddetti prodotti.

In particolare, il batterio è stato rintracciato nell’impianto di Wize, situato nel nord del Belgio da dove è partito l’allarme a causa della presenza di lecitina.

Cioccolato contaminato da salmonella

L’allarme è stato lanciato dall’impianto situato nel nord del Belgio in cui è stata scoperta la presenza del batterio della salmonella in alcuni prodotti.

A provocare l’allerta è stata la presenza di lecitina. Si tratta di una proteina che è spesso presente nei tuorli d’uovo ed è ricavata soprattutto dai semi di soia. Questa sostanza è usata come agente emulsionante, antiossidante e stabilizzante nelle industrie alimentari.

Da qui è stato lanciato lo stop alla produzione di barrette di cioccolato ed è stato disposto il ritiro di quelle già in commercio.

In particolare le barrette di cioccolato incriminate sono quelle prodotte a partire dal 25 giugno 2022.

Attualmente gli impianti situati nel nord del Belgio sono stati chiusi e potranno riaprire solo quando le indagini saranno concluse.

Gli effetti della salmonella sulla salute umana

La salmonella è un batterio responsabile di molte infezioni gastrointestinali. L’infezione può essere contratta in seguito ad ingestione di cibi contaminati.

Sono gli alimenti di origine avicola ad avere una maggiore esposizione al rischio di salmonellosi. Tuttavia, anche la carne di maiale è uno degli alimenti responsabili delle infezioni da salmonella.

Quando si contrae la salmonellosi il corpo subisce una tossinfezione alimentare. Questo disturbo colpisce ogni anno oltre 90.000 persone in Europa. Anche se, l’incidenza è in aumento in quasi tutti i paesi industrializzati.

In ogni caso, il microrganismo della salmonella si presenta nell’apparato gastrointestinale e arriva attraverso l’ingerenza di alimenti e acqua contaminata.

L’intensità degli effetti varia a seconda dei casi. In effetti, la gravità della malattia dipende dalla virulenza del sierotipo infettante, ma anche dalle condizioni di salute dell’ospite.

I sintomi della salmonellosi sono:

  • Nausea
  • Dolori addominali
  • Dissenteria
  • Febbre
  • Vomito
  • Dolori articolari
  • Mal di testa.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base