Pensioni, importanti cambiamenti a luglio e agosto 2022: cosa sta succedendo

Importanti cambiamenti in vista a luglio e agosto 2022 per quanto riguarda l’importo delle pensioni. Ecco cosa sta succedendo.

Buone notizie per molti pensionati che molto probabilmente potranno beneficiare di importanti aumenti sull’importo delle pensioni già nel breve periodo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

aumento pensioni luglio e agosto
Foto © AdobeStock

In un periodo storico complicato come quello attuale, segnato dall’aumento generale dei prezzi con rincari fino al 43%, sono sempre di più le famiglie che riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire ad arrivare alla fine del mese. Se poi si pensa che molti anziani percepiscono pensioni al di sotto di 1.000 euro al mese, ecco che è facile intuire come a vivere questo stato di difficoltà siano davvero in tanti.

In tale contesto, pertanto, si rivela necessario l’intervento del governo attraverso misure ad hoc, grazie alle quali poter far fronte alla situazione. A tal proposito giungono buone notizie per tanti pensionati che molto probabilmente potranno beneficiare di importanti aumenti sull’importo delle pensioni già nel breve periodo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pensioni, importanti cambiamenti a luglio e agosto 2022: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto giungono buone notizie per tanti pensionati che molto probabilmente potranno beneficiare di importanti aumenti sull’importo delle pensioni già nel breve periodo. Ma per quale motivo e chi ne ha diritto? Ebbene, innanzitutto già a partire dal mese di luglio in tanti si vedranno erogare il tanto atteso bonus 200 euro una tantum introdotto dal governo a guida Draghi.

Ma non solo, sempre l’esecutivo starebbe valutando possibili interventi sugli stipendi e sulle pensioni al fine di consentire loro di beneficiare di importi più alti. Diverse le ipotesi in ballo, tra cui il taglio del cuneo fiscale che verrà molto probabilmente applicato per aumentare gli stipendi già nel breve periodo. Questo in quanto, attraverso la riduzione del peso delle imposte permetterebbe di beneficiare nell’immediato di importi più alti.

In particolare a beneficiare di questa misura, già a partire dal mese di agosto 2022 fino a dicembre dell’anno in corso sarebbero le persone che percepiscono pensioni fino a 2500 euro. Si tratta comunque, è bene sottolineare, di ipotesi. Ancora nulla, infatti, è stato deciso in tal senso. Ma non solo, a partire dal 2023 in molti potranno beneficiare di un trattamento pensionistico più ricco rispetto all’anno in corso per via dell’aumento dell’inflazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tale situazione, infatti, porterà a dover fare i conti con una rivalutazione degli assegni pensionistici che per questo motivo a partire dall’anno prossimo saranno leggermente più alti in modo tale da poter far fronte al preoccupante aumento dei prezzi che finisce, inevitabilmente, per pesare sulle nostre tasche.