Inps, attenzione: chi soffre di questi problemi ha diritto a oltre 525 euro al mese

Attenzione, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale riconosce oltre 525 euro al mese a chi soffre di questi problemi di salute. Ecco come funziona.

Sono diversi i disturbi per cui si ha diritto, in determinati casi, al riconoscimento da parte dell’Inps di alcune prestazioni economiche. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

inps euro
Foto © AdobeStock

Cibo, bollette delle utenze domestiche, ma anche istruzione dei figli, regali ai nipoti e chi più ne ha più ne metta. Sono davvero tante le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio al fine di pagare i vari beni e servizi di nostro interesse. Non sempre però, complice anche la crisi economica in corso e l’aumento generale dei prezzi, si riesce a far fronte alle varie spese.

Proprio in tale ambito, pertanto, è sempre bene sapere se sia possibile o meno beneficiare di eventuali agevolazioni. Entrando nei dettagli, ad esempio, interesserà sapere che Istituto Nazionale della Previdenza Sociale riconosce oltre 525 euro al mese a chi soffre di questi problemi di salute. Ma di quali si tratta e come funziona? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Inps, chi soffre di questi problemi ha diritto a oltre 525 euro al mese: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto come in presenza di problemi di vista importanti si ha diritto ad un assegno fino a 946 euro al mese e la possibilità di beneficiare anche delle agevolazioni connesse alla legge 104 e all’esenzione del pagamento ticket sanitario.

Oggi, invece, vedremo assieme come in presenza di particolari problemi di salute si abbia diritto ad ottenere dall’Inps oltre 525 euro al mese. Ebbene, entrando nei dettagli è bene sapere che tale misura è rivolta alle persone fragili, ovvero a cui venga attestata una disabilità grave e che non sono in grado di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore.

Ma non solo, tra i soggetti interessati si annoverano anche coloro che non sono in grado di compiere alcuni gesti comuni della vita quotidiana. Essendo una misura di tipo assistenziale, non sono previsti limiti di reddito. Ma non solo, non sono previsti limiti di età. Unico requisito è che venga attestata uno stato di invalidità al 100%.

In quest’ultimo caso, infatti, si ha diritto alle pensione di invalidità e all’indennità di accompagnamento. Proprio l’importo dell’assegno di accompagnamento nel corso del 2022, bisogna sapere, è pari a 525,17 euro al mese.