Assegno unico, occhio all’Isee e all’importo: importanti cambiamenti in vista

Occhio alle novità sull’Isee che porteranno a dover fare i conti con importanti cambiamenti anche per quanto riguarda l’assegno unico. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Novità del 2022, l’assegno unico potrebbe a breve essere protagonista di importanti cambiamenti a causa dell’Isee. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che ‘è da sapere in merito.

assegno unico Isee
Foto © AdobeStock

Siamo ormai giunti al mese di giugno e ancora molti sono coloro che potranno beneficiare di diversi aiuti economici messi in campo dall’esecutivo a guida Draghi. A tal proposito abbiamo già avuto modo di vedere assieme come l’Isee nel 2022 sarà necessario per molte agevolazioni.

Proprio l’Indicatore della situazione economica equivalente porterà con sé importanti novità che porteranno a dover fare i conti con importanti cambiamenti anche per quanto riguarda l’assegno unico universale. Ma cosa sta succedendo e soprattutto cosa c’è da aspettarsi? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che ‘è da sapere in merito.

Assegno unico, occhio all’Isee e all’importo: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme che giungono brutte notizie per molte famiglie aventi diritto all’assegno unico che se non presentano apposita domanda entro questo termine rischiano di perdere un bel po’ di soldi.

Sempre in tale ambito, inoltre, si invita a prestare attenzione alle novità dell’Indicatore della situazione economica equivalente che potrebbero a breve portare a dover fare i conti con importanti cambiamenti proprio per quanto concerne l’assegno unico universale. Ma cosa sta succedendo?

Ebbene, come resto noto da Il Sole 24 Ore, il governo sarebbe al lavoro per apportare delle novità all’Isee. In particolare il governo sarebbe intenzionato ad abbattere il peso della prima casa nella determinazione del reddito finale. Stesso discorso anche per quanto riguarda le persone che vivono in affitto.

Ma non solo, non si esclude la possibilità che il coefficiente di calcolo venga rivisto tenendo in considerazione il numero dei figli. Questo in particolare per favorire l’accesso alle diverse agevolazioni ai nuclei famigliari con almeno tre figli.

Tutta una serie di novità che porterebbero inevitabilmente a modificare il valore finale dell’Isee e di conseguenza anche l’importo spettante dell’assegno unico universale per i figli.

Al momento comunque, è bene sottolineare, si tratta solo di ipotesi. Non resta quindi che attendere e vedere se il governo deciderà o meno di attuare delle misure in tal senso e i conseguenti effetti sia sull’Isee che sull’assegno unico.