Auto, stop alle vetture a benzina e diesel: segnatevi la data, manca poco

Occhio alle novità inerenti il mondo delle auto in quanto a breve si assisterà allo stop delle vetture a benzina e diesel. Segnatevi la data, in quanto manca poco.

Manca poco all’addio alle auto con motori a diesel e benzina. Ma per quale motivo e soprattutto qual è la data da segnare sul calendario? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

stop auto 2022
Foto © AdobeStock

Lavoro, spesa, accompagnare i figli a scuola, tempo libero, chi più ne ha più ne metta. Sono davvero tante le volte in cui l’auto si rivela essere particolarmente utile. Allo stesso tempo non si può negare come quest’ultima porti anche a dover fare i conti con tutta una serie di questioni che non possono passare di certo inosservate.

Non parliamo solo del caro carburante e del pagamento del bollo auto, ma anche di alcune recenti novità. In particolare è importante sapere che manca davvero poco all’addio alle auto con motori a diesel e benzina. Ma per quale motivo e soprattutto qual è la data da segnare sul calendario? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Auto, stop alle vetture a benzina e diesel: cosa sta succedendo

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme che vi sono alcuni errori comuni che si commettono in auto e a cui bisogna prestare attenzione onde evitare di incorrere in sanzioni salate. Sempre in tale ambito, inoltre, non passano inosservate le novità in casa Fiat che è pronta a dire, nel breve periodo, addio ai motori diesel e benzina. Ma cosa sta succedendo?

Ebbene, a tal proposito bisogna ricordare che come deciso dall’Europa, il 2035 è il termine ultimo entro cui dover dire addio ai motori endotermici. Proprio per questo motivo, nel’ambito della transizione energetica, la Fiat ha deciso che a breve non venderà più auto con motorizzazioni termiche, ma solo vetture ibride ed elettriche.

Una decisione, quest’ultima, è bene sottolineare, che coinvolgerà a partire dal prossimo 1° luglio il mercato britannico e che si inserisce tra le misure messe in atto dalla nota casa automobilistica al fine di adeguarsi alle novità del settore.

Auto, stop alle vetture a benzina e diesel Fiat in Gran Bretagna dal 1° luglio

Una notizia che non passa di certo inosservata, con l’amministratore delegato di Fiat e Abarth UK, Greg Taylor che a tal proposito ha voluto sottolineare come: “Questo passaggio nella storia di Fiat rappresenta un punto cruciale nel nostro impegno per fornire soluzioni di mobilità sostenibili e convenienti a tutti i nostri clienti”.

Per poi aggiungere: “La mossa si sposa con i nostri veicoli pensati per le aree urbane, guidati dalla popolarità della Nuova 500”. Già nel corso del 2021, in effetti, la Fiat ha registrato una netta crescita annuale delle immatricolazioni di auto elettrificate.

Considerando che dal 2030 le auto a benzina e diesel saranno vietate nel Regno Unito, ecco che è facile intuire il motivo per cui Fiat ha preso tale decisione che avrà i suoi effetti a partire dal prossimo 1° luglio.