Auto, attenzione, se hai una di queste non puoi più circolare: cosa sta succedendo

Brutte notizie per molti automobilisti. Chi ha una di queste auto non potrà più circolare. Ma per quale motivo? Ecco cosa sta succedendo.

Attenzione, se hai una di queste auto a breve non potrai più circolare. Ma cosa sta succedendo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

stop auto
Foto © AdobeStock

A partire dall’alimentazione fino ad arrivare alle bollette delle utenze domestiche sono davvero molte i costi con cui dover fare i conti e che pesano sulle nostre tasche. Allo stesso tempo diverse sono le cose da fare e che richiedono il nostro massimo impegno. Non stupisce, quindi, che possa capitare a tutti di perdersi nei meandri burocratici e non sapere di non poter più, ad esempio, fare qualcosa.

Lo sanno bene, purtroppo, molti automobilisti che nel corso degli anni hanno dovuto fare i conti con dei veri e propri stop. Proprio in tale ambito, pertanto, interesserà sapere che giungono brutte notizie per molti automobilisti che se hanno uno di queste vettura non potranno più circolare. Ma per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Auto, attenzione, se hai una di queste non puoi più circolare: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere come sia importante prestare attenzione ai possibili cambiamenti normativi, come ad esempio le novità del Codice della strada in quanto vi sono alcuni errori che possono costare davvero molto caro. Sempre in tale ambito, inoltre, come già detto, interesserà sapere che se hai una di queste vetture a breve non potrai più circolare. Ma di quali si tratta e soprattutto per quale motivo?

Ebbene, a tal proposito ricordiamo che come deciso dall’Europa, il 2035 è fissato come il termine ultime entro cui dover dire addio ai motori endotermici. Entrando nei dettagli, infatti, il 2035 segnerà il termine ultimo per lo stop alla vendita di auto a benzina e diesel nell’Unione Europea, al fine di favorire l’acquisto delle vetture elettriche e a idrogeno.

Una decisione che non passa di certo inosservata e i cui effetti si iniziano già a sentire da un po’ di tempo. Sono tanti infatti i Paesi, compresa l’Italia, che hanno già provveduto ad introdurre delle limitazioni alla circolazione delle vetture. Entrando nei dettagli, ad esempio, ricordiamo che nelle grandi città, come Roma, Milano e Torino, già da qualche anno è vietata la circolazione delle auto diesel con classe di omologazione bassa, ovvero fino ad Euro 3.

Per quanto riguarda le auto diesel Euro 5, dovrebbero continuare a poter circolare fino ad ottobre 2025. Mentre per quanto riguarda le vetture diesel Euro 6, ovvero immatricolate a partire dal 1° settembre 2015, non dovrebbero registrare nel corso dell’anno delle particolari limitazioni.

Non è possibile, comunque, stabilire una regola a priori. Questo in quanto ogni città può decidere di gestire la situazione come ritiene più opportuno. Occhio quindi alle eventuali novità in merito in quanto in molti, a breve, potrebbero non poter più circolare con la propria auto.