Poste Italiane, lo SPID in pochi clic: il più sicuro, e facile

Lo SPID di Poste Italiane può essere richiesto scegliendo tra diverse procedure. Scopriamo quali sono per capire l’opzione più adatta in base alle proprie esigenze.

Senza identità digitale si rimane fuori da un mondo di servizi online. E’ il momento di richiedere lo SPID e con Poste Italiane si potrà ottenere velocemente, facilmente e, in alcuni casi, senza costi.

Poste Italiane SPID
Adobe Stock

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale non ha ancora fatto breccia nel cuore degli italiani. Meno della metà della popolazione ha richiesto l’identità digitale seppur risulti fondamentale per poter accedere a molteplici servizi. Per entrare nell’area personale MYINPS, ad esempio, sono richieste le credenziali digitali. Per gestire stipendio e pensioni è indispensabile poter accedere al portale dell’INPS e, di conseguenza, non si potrà fare a meno ancora a lungo dello SPID. Allo stesso tempo per richiedere molti bonus e agevolazioni è richiesta l’identità digitale per velocizzare procedure e burocrazia. Per non parlare dell’accesso al sistema Pago In Rete adottato, ormai, da tantissime scuole in tutta Italia. Insomma, rimanere senza SPID non è consigliabile. Si potrebbe temere che la procedura di richiesta sia lunga e complicata ma scegliendo il giusto provider – come Poste Italiane – ogni timore potrà essere abbandonato.

SPID Poste Italiane, come ottenerlo

Il primo passo è scegliere il provider di Poste Italiane accedendo al portale posteid.poste.it. Successivamente si dovrà selezionare la voce “Registrati subito” per richiedere l’identità digitale dalla sicurezza garantita. La procedura potrà essere svolta completamente da casa oppure con identificazione finale presso un Ufficio Postale.

Le modalità tra cui scegliere sono, dunque, l’identificazione in un Ufficio Postale al costo di 12 euro, l’SMS su cellulare certificato (operazione gratuita), il passaporto Elettronico o della Carta di Identità Elettronica (costo zero) e il bonifico al costo di 10 euro. In alternativa è possibile richiedere lo SPID utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi oppure la Firma digitale – entrambe le scelte non prevedono costi – o optando per l’identificazione presso uno sportello pubblico (gratis). Dopo aver cliccato sull’opzione preferita si potrà leggere la documentazione da avere a portata di mano e il tempo approssimativo impiegato per ottenere l’identità digitale. Per iniziare la vera procedura occorrerà cliccare su “Procedi”.

L’identità è sicura?

Poste Italiane consente di scegliere tra il livello di sicurezza 1 e 2 oppure 3. Il livello 1 prevede un’autenticazione di base effettuata utilizzando la password associata all’UserID. Il livello 2, invece, richiede l’autenticazione più sicura e affidabile associando password e APP Poste ID oppure password e un codice OTP da ricevere via sms sul device indicato in fase di registrazione (il numero dovrà essere certificato).

Infine, il livello 3 garantisce la sicurezza maggiore dato che l’autenticazione si basa su certificati elettronici e richiede l’utilizzo della Password, dell’APP PosteID e del PIN SPID3. Solitamente per i cittadini che svolgono semplici operazione – accedere al portale dell’INPS o a quello dell’Agenzia delle Entrate oppure al sistema Pago in Rete – è sufficiente il livello 2 ottenibile con una procedura più semplice e pratica.