Carta di Identità Elettronica: come ottenerla in poche facili mosse

La Carta di Identità Elettronica è un’utile strumento al pari dello SPID. Scopriamo come richiederla con poche semplice mosse.

La Carta di Identità Elettronica è il documento di riconoscimento che consente di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione. L’utilità è indubbia, ma cosa si ottiene?

Carta di Identità Elettronica
Adobe Stock

La CIE è una carta di identità rilasciata ai cittadini appartenenti allo Stato Italiano caratterizzata dalla presenza di un microchip contactless su cui sono riportati i dati anagrafici del titolare, la foto, l’impronta digitale, il codice fiscale e altre informazioni utili per l’accesso ai servizi online della PA. Il microchip, infine, contiene anche i dati necessari per accedere a svariati servizi sia in Italia che in Europa. La Carta di Identità Elettronica è richiedibile previo pagamento di 16,79 euro al Comune di residenza più i costi di segreteria, se presenti. La durata della tessera varia in base all’età del titolare. Tre anni per i minori fino a tre anni, 5 anni per i richiedenti di età compresa tra tre e 18 anni e di 10 anni per i cittadini maggiorenni. Come si richiede?

L’iter della richiesta

In caso di primo rilascio, il cittadino – o chi ne fa le veci – dovrà presentare un vecchio documento di identità. Chi ne fosse sprovvisto dovrà presentarsi al Comune insieme a due testimoni. In caso di rinnovo oppure di sostituzione del documento perché perduto, sarà necessario portare la vecchia carta di identità per consegnarla allo sportello dell’Anagrafe.

Contemporaneamente sarà necessario mostrare il codice fiscale e la ricevuta del pagamento di 16,97 euro. Si potrà verificare, così, la correttezza dei dati personali, fornire i contatti per poter restare informati sugli aggiornamenti della spedizione e scegliere la modalità preferita per il ritiro. Durante l’iter bisognerà consegnare una fototessera recente o in formato cartaceo o digitale mediate chiavetta USB. L’operatore, poi, procederà con la raccolta dell’impronta digitale che verrà inserita nel sistema. E’ facoltà del cittadino decidere liberamente se acconsentire o meno alla donazione degli organi e scegliere se indicare o meno la decisione. Infine, basterà firmare il modulo di riepilogo per ottenere entro sei giorni lavorativi la propria Carta di Identità Elettronica.

Quando può essere richiesta una nuova Carta di Identità Elettronica

E’ importante conoscere tutte le circostanze in cui è possibile richiedere una nuova CIE. Si può procedere a partire da 180 giorni prima della scadenza della carta di identità in proprio possesso, in caso di furto, smarrimento oppure qualora si fosse deteriorata nel tempo.

Concludiamo riferendo il metodo più efficace per accelerare l’iter di richiesta. Basterà prenotare un appuntamento presso l’anagrafe della propria città utilizzando il portale prenotazionicie.interno.gov.it. Durante la procedura, poi, il richiedente potrà già inserire la fototessera. Basterà avere codice fiscale o tessera sanitaria a portata di mano e la procedura si concluderà velocemente.