Pensione, un’estate da sogno: pioggia di soldi a luglio, ecco perché

Pensione, non sarà solo la quattordicesima ad incrementare l’importo dell’assegno nel mese di luglio. Un secondo regalo pioverà dal cielo.

Il Decreto aiuti arriva in soccorso degli italiani con sostegni economici e manovre di diverse misure. Un bonus, in particolare, consentirà ai pensionati di vivere un ricco luglio.

pensione quattordicesima
Adobe Stock

E’ il momento di approfittare degli spiragli di luce offerti dal Governo Draghi che illuminano il buio periodo dei rincari. Recuperare soldi spesi e arginare i prossimi rincari non è un miraggio ma una reale possibilità grazie al Decreto aiuti. Le richieste di interventi volti a risollevare il morale – e il portafoglio – della popolazione sono state accolte, almeno in parte. Ora finalmente si intravedono misure che consentiranno di tirare un sospiro di sollievo tra una bolletta e l’altra mentre si attende che altre efficaci manovre vengano attivate (il riferimento al Reddito energetico è puramente casuale). Tra le diverse agevolazioni economiche introdotte dal Decreto aiuti citiamo il Bonus di 200 euro rivolto ai pensionati.

Pensione e quattordicesima più bonus a 200 euro

Il Bonus da 200 euro una tantum rivolto ai lavoratori dipendenti, autonomi e ai pensionati con reddito inferiore a 35 mila euro arriverà, secondo il Ministro dell’Economia Daniele Franco, nel mese di luglio. Ciò significa che verrà aggiunto al cedolino della pensione l’importo di 200 euro oltre alla quattordicesima.

Si può definire, dunque, una maxi pensione quella che verrà erogata a luglio ma non sarà così per tutti. Come già accennato, per poter ottenere il bonus previsto dal Decreto aiuti occorrerà rispettare il limite reddituale. Non sarà necessario inoltrare domanda né documentazione varia ma la somma sarà caricata direttamente e automaticamente sul cedolino. Le restrizioni invece sono più stringenti per quanto riguarda la quattordicesima.

Chi ottiene l’importo extra

I pensionati che potranno vivere un ricco luglio con la doppia entrata extra tra bonus di 200 euro e quattordicesima sono coloro che hanno compiuto i 65 anni di età e che hanno un reddito personale inferiore all’importo pari a due volte il trattamento minimo che per l’anno 2022 ricordiamo essere di 524,35 euro. Di conseguenza, ad avere la quattordicesima saranno gli over 65 con reddito annuo inferiore a 13.663,10 euro. L’incremento avrà importo variabile tra 336 e 655 euro. Oltre la soglia massima si potrà ottenere un importo via via decrescente man mano che il reddito aumenta fino ad azzerarsi con le somme più elevate. Per sapere se si ha diritto o meno alla pensione basterà consultare il Consulente digitale delle pensioni.