Carte prepagate con IBAN, le migliori sul mercato: i pro e i contro

Quali sono le migliori carte prepagate con IBAN sul mercato? Per dare una risposta analizzeremo i pro e i contro dei due prodotti più richiesti dai cittadini.

La varietà delle proposte può mettere in crisi una persona chiamata ad una scelta. Conoscere i prodotti è il primo passo per poter prendere la decisione migliore.

carte prepagate con IBAN
Adobe Stock

Le carte ricaricabili con IBAN hanno rivoluzionato il mondo dei pagamenti consentendo non solo acquisti online veloci e sicuri ma dando accesso a numerose funzionalità che solitamente offre un conto corrente. Il successo di questa invenzione è dovuto principalmente ai giovani che ne hanno compreso il potenziale e scelgono una prepagata per i costi inferiori e per la possibilità di svolgere le operazioni bancarie in tempi più ristretti. Sul mercato le carte più scelte sono due, la PostePay Evolution e la Mooney. Da cosa dipende questa preferenza? Potremmo capirlo unicamente valutando i pro e i contro delle due ricaricabili.

Carte prepagate con IBAN, conosciamo la PostePay Evolution

La carta PostePay è tra le prepagate più note degli ultimi anni. Nonostante di notte la funzionalità si riduca, rimane una tra le opzioni preferite di tanti italiani. Da qualche tempo, però, la scelta ricade principalmente sulla PostePay Evolution che si differenzia dalla carta “base” per la presenza dell’IBAN. L’associazione consente di utilizzare la carta per effettuare le operazioni solitamente legate ad un conto corrente bancario. Il riferimento è all’invio e alla ricezione dei bonifici, all’accredito dello stipendio o della pensione, al pagamento dei bollettini delle utenze domestiche e del modello F24 e alla domiciliazione delle bollette. Tutto questo in aggiunta alla funzione chiave delle carte prepagate, effettuare pagamenti online e nei negozi fisici pagando cashless.

La PostePay Evolution racchiude, poi, altri servizi raggiungibili utilizzando l’app di riferimento. Controllare il saldo della carta, verificare i movimenti sulla prepagata, compiere giroconti con altri titolari di una PostePay. La gestione dei soldi è facile e veloce e ricordiamo che il massimo plafond della ricaricabile è di 30 mila euro. L’unico contro segnalato in relazione alla PostePay Evolution è il canone annuo, 12 euro, considerato più alto della media.

Mooney, il confronto con la PostePay

Mooney è tra le carte prepagate con IBAN la diretta concorrente della PostePay Evolution. Permette tutte le operazioni già citate, dal bonifico all’accredito dello stipendio, dai pagamenti dei bollettini al prelievo di denaro. Come la PostePay, Mooney ha un app dedicata per facilitare la gestione e il controllo della carta stessa. L’applicazione consente anche di chiedere telematicamente fidi e sconfinamenti ed è disponibile sia per dispositivi Android che iOs.

Arriviamo alle differenze con la carta di Poste Italiane. Mooney ha un canone più basso, 8 euro, mentre il costo di attivazione è lo stesso, 5 euro. In più, la prepagata di recente immissione sul mercato ha una funzione innovativa che offre un vantaggio in più rispetto alla PostePay. Questa funzione si chiama Geocontrol e permette di scegliere la zona geografica in cui usare la carta in modo tale da evitare le frodi. Un’ultima particolarità rende Mooney migliore della carta Evolution. Periodicamente sono previsti sconti sui prelievi, promozioni e vantaggi aggiuntivi.