Musica gratis: come scaricarla ed evitare una multa da 15 mila euro

Musica gratis sullo smartphone, scaricarla legalmente è possibile. Vediamo come procedere per non rischiare multe fino a 15.493 euro.

Per scaricare musica gratuitamente sul proprio device occorre utilizzare le giuste piattaforme che consentono il download legale dei brani preferiti.

musica gratis
Adobe Stock

Cosa sarebbe il mondo senza musica? Un luogo più triste e malinconico, risponderebbero tante persone. La musica ha il potere di svagare, di rilassare, di trasformare uno sguardo cupo in una luce di speranza. Le melodie degli strumenti e le parole dei testi delle canzoni ci accompagnano quotidianamente, spesso per diverse ore al giorno, aiutandoci ad organizzare pensieri e ad esprime sentimenti che da soli non riusciremmo a far comprendere agli altri e, qualche volta, neanche a noi stessi. Gli appassionati di musica non riescono a rinunciare all’ascolto delle canzoni preferite ma, spesso, riuscire a comprare tutti gli album degli artisti amati non è economicamente possibile. Grazie alla tecnologia, poi, non è più necessario avere il cd per imparare a memoria ogni singolo testo. Lo smartphone può raccogliere tutti i brani desiderati ma occorre fare molta attenzione. Scaricare musica illegalmente può costare fino a 15.493 euro.

Musica gratis, come ascoltarla legalmente

Artisti e case discografiche accontentano gli appassionati mettendo gratuitamente a loro disposizione i brani su alcune piattaforme. Dove non c’è alcun divieto, dunque, si può tranquillamente procedere con il download restando lontani da possibili sanzioni penali. La piattaforma più conosciuta ed utilizzata dagli utenti è YouTube. E’ bene sottolineare, però, che è consentito unicamente ascoltare gratuitamente i brani senza procedere con il download. L’ascolto, dunque, deve rimanere ad uso esclusivo personale. Procedendo a scopo di lucro, invece, si rischiano multe onerose dai 2.582 euro fino ai 15.493 euro nonché la reclusione da 1 a 4 anni. Se la diffusione della musica coinvolge una situazione con più persone ma senza richieste di denaro, la sanzione applicata arriverà fino a 2 mila euro.

Chi desidera oltre ad ascoltare la musica scaricarla sullo smartphone quali possibilità ha?

Scaricare brani sullo smartphone

Per scaricare brani sullo smartphone occorre conoscere le piattaforme streaming che consentono il download. Iniziamo con Spotify, un’applicazione sia per iOs che per Android che presenta un vastissimo catalogo. Si potrà ascoltare offline e scaricare musica gratis sul device accedendo all’iniziale periodo di prova. Per iniziare l’ascolto occorrerà registrarsi e creare un account per poi avviare i download dei brani preferiti che verranno salvati nella sezione “La mia libreria”.

Valide alternative a Spotify sono Apple Music e Amazon Music. Quest’ultima piattaforma consente di accedere gratis ai servizi base che permettono l’ascolto della radio oppure delle migliori playlist. Per poter avere accesso ad un catalogo più ampio sarà necessario sottoscrivere un abbonamento. Concludiamo con un’ultima applicazione destinata agli appassionati di musica, TunelRadio. L’app consente di ascoltare più di 100 mila stazioni radio del Mondo e tutto ciò gratuitamente.