Trattamenti estetici detraibili nel 730: le condizioni del risparmio

I trattamenti estetici si possono detrarre nel modello 730 ma solo a determinate condizioni. Scopriamo quali sono le spese oggetto di detrazione.

Le spese ammesse in detrazione sono quelle legate ad un intervento estetico necessario per risolvere un disagio psico-fisico.

trattamenti estetici
Adobe Stock

L’aspetto fisico ha assunto un’importanza rilevante nella società. Gli insegnamenti che la televisione e i social danno ai più giovani, e non solo, sono legati al connubio bellezza-successo. E non si parla di una bellezza soggettiva e unica, presente negli occhi di chi vede, ma di una bellezza standard, identificata da alcuni specifici parametri. Il fisco magro, le labbra carnose, gli zigomi pronunciati, il naso piccolo e perfetto, le sopracciglia ad ali di gabbiano. Un prototipo di bellezza da raggiungere, dunque, negli ideali di tante ragazze (ma non dimentichiamo che anche la perfezione nell’uomo è oggi molto ricercata) che porta all’approccio con i trattamenti estetici in un’età precoce. Parliamo di interventi dai costi onerosi e se si spera di poter ammortizzare le spese con le detrazioni nel 730 è bene sapere che questo escamotage non sempre è possibile.

Trattamenti estetici, detrazioni sì o no?

Nel modello 730 si possono inserire unicamente i trattamenti estetici che figurano come spese mediche ossia gli interventi effettuati per poter risolvere dei problemi di salute. Una deviazione del setto nasale che impedisce la corretta respirazione, ad esempio, può richiedere un trattamento estetico al naso che rientrerebbe tra le spese ammissibili in detrazione.

L’Agenzia delle Entrate, dunque, stabilisce in modo inequivocabile l’associazione tra trattamento estetico e recupero della normalità per la persona. Le spese detraibili sono quelle legate ad interventi volti a risolvere disagi psico-fisici o di salute. Gli inestetismi, però, devono essere presenti fin dalla nascita oppure derivare da incidenti stradali o tumori per poter essere ammessi nel 730 come spesa medica. La vanità non è ammessa nel modello della dichiarazione dei redditi.

Le condizioni per effettuare la detrazione

I trattamenti estetici per poter essere portati in detrazione devono soddisfare altre condizioni oltre alla cura di problemi di salute fisica o mentale. Nello specifico, è necessario conservare tutta la documentazione attestante il tipo di intervento effettuato, la causa del trattamento e la spesa effettuata. Ricevute e fatture, dunque, dovranno essere presentate in allegato al 730 per approfittare della detrazione Irpef del 19%.

Inoltre, è obbligatorio pagare ogni spesa con un mezzo di pagamento tracciabile come bonifico bancario, assegno o carta di credito. In questo modo il Fisco potrà verificare la transazione di denaro e accertare la motivazione ossia il requisito richiesto per poter portare i trattamenti estetici in detrazione nel 730.