Allarme salmonella: quali prodotti non bisogna assolutamente consumare

L’allerta riguardante la Salmonella è scattata anche in Italia dopo un episodio sospetto che ha visto protagonista un bambino a Ravenna

Cosa è meglio non consumare in questo periodo in cui questo batterio sembra essere tornato a far danni all’organismo.

Salmonella
Fonte Adobe Stock

Nelle ultime settimane in diverse parti d’Europa si sono registrati dei casi di salmonella nel cibo. Qualche giorno fa anche in Italia sembra esserci stato un caso analogo, che al momento non è stato confermato ufficialmente.

Sembra infatti che un bambino ravvenate di 12 anni si sia sentito male il giorno di Pasqua dopo aver mangiato un ovetto Kinder. Anche la sorella ha accusato gli stessi sintomi, ovvero crampi addominali, nausea e vomito. 

I genitori li hanno portati immediatamente al pronto soccorso ed è lì che è successo qualcosa di piuttosto strano, che non chiarisce del tutto la situazioni. Il bambino è risultato positivo alla salmonella, mentre la sorella no. Entrambi comunque non hanno avuto gravi ripercussioni.

Salmonella: come riconoscere i prodotti da non consumare in questa fase

A quel punto la famiglia ha presentato esposto ai Nas di Bologna, i quali hanno immediatamente sequestrato l’ovetto di cioccolato Kinder ancora incartato, acquistato nelle confezioni da 3. Le analisi del caso diranno se realmente all’interno del prodotto è presente la salmonella. Nel caso si tratterebbe del primo caso acclarato in Italia di contaminazione del cioccolato Kinder e Ferrero. 

Andando a ritroso i problemi sono iniziati già a febbraio quando un piccolo gruppo di persone infette da salmonella è stato localizzato nel Regno Unito. Successivamente anche Germania, Svezia, Francia, Olanda, Norvegia, Spagna e altri paesi hanno segnalato la medesima problematica.

Nel frattempo di approfondire meglio la situazione, Ferrero ha ritirato diversi suoi pezzi anche nel Bel Paese. A tal proposito ha diramato un avviso su come fare a riconoscere i prodotti che non vanno assolutamente consumati. Eccoli nello specifico:

  • Kinder Sorpresa X 6 “Pulcini”,
  • Kinder Sorpresa Maxi 100g “Puffi”,
  • Ovetti Kinder Sorpresa Maxi 100g “Miraculous”,
  • Kinder Schoko-Bons 125g e 46g. 

Importante è anche la verifica del numero del lotto attraverso un codice che inizia per L. Nella fattispecie sono da non consumare i prodotti che hanno le diciture: RZ, LZ, R03 e L03. Chi dovesse individuare uno di questi prodotti è pregato di contattare il Servizio Consumatori Ferrero compilando il form presente sul sito della Ferrero o chiamando il numero 800 96 96 90.