Vince 250mila euro, ma non può riscuoterli: il motivo è clamoroso

Il fortunato vincitore aveva acquistato il biglietto della lotteria circa due settimane fa per poi sparire nel nulla. Poi è arrivato il colpo di scena

Tre persone erano finite in carcere con l’accusa di avergli rubato il gratta e vinci. Ecco le tappe fondamentali della vicenda.

Biglietto della lotteria
Fonte Adobe Stock

Una storia incredibile, di quelle che lasciano senza parole. Un uomo in Belgio ha vinto 250mila euro alla lotteria, ma oltre a non ritirare il lauto premio, aveva fatto perdere le sue tracce.

Dopo due settimane si è presentato in commissariato a Bruges accompagnato da un avvocato. Cosa è successo nel frattempo, perché il titolare del biglietto vincente non ha provveduto subito al ritiro del denaro? Cerchiamo di ricostruire l’accaduto.

Biglietto della lotteria da 250mila euro non ritirato: cosa è successo

Il tutto è iniziato con l’acquisto del gratta e vinci da cinque euro in un supermercato di Zeebrugge, piccola cittadina di porta situata sulla costa fiamminga. Una volta appurata la vincita si era recato al punto vendita per riscuotere la somma spettante. Giustamente gli è stato riferito che visto l’importo in questione si sarebbe dovuto rivolgere direttamente alla lotteria nazionale belga. 

A quel punto però è sorto un problema piuttosto importante. Il personaggio in questione è infatti un migrante irregolare proveniente dell’Africa con destinazione Regno Unito. Un aspetto che rende impossibile il pagamento, visto che la lotteria belga prevede che la procedura vada espletata su un conto corrente bancario. 

Onde evitare ripercussioni ha deciso di sparire per un po’ e di provare a riscuotere la vincita tramite tre persone da lui incaricate. Le forze dell’ordine che nel frattempo avevano identificato l’uomo, hanno proceduto con l’arresto degli individui sopracitati, per il presunto furto del biglietto. 

E quando tutto sembrava essersi risolto in questa maniera, il migrante è tornato allo scoperto in compagnia di un avvocato e ha raccontato tutta la verità, scagionando anche i tre uomini a cui aveva chiesto aiuto. La somma di denaro quindi resterà in giacenza nelle casse della lotteria nazionale de Belgio fino a quando non si troverà una soluzione tecnica per poter elargire il premio al legittimo vincitore.