Vacanze di Pasqua 2022, basta esitare: è il momento di partire!

Vacanze di Pasqua 2022, un excursus tra regole da seguire e mete da visitare per ricominciare a viaggiare in sicurezza.

E’ il momento di partire per godersi le meritare vacanze di Pasqua. Vediamo quali direttive occorre conoscere e quali sono le destinazioni da ricercare.

vacanze di Pasqua regole mete
Adobe Stock

Dopo due anni di vacanze pasquali passate tra restrizioni e Covid, è arrivato il momento di riprendere in mano la propria “vecchia” vita e fuggire dalla routine. Un viaggio dai parenti, un volo verso l’America, una trasferta in una meravigliosa meta italiana, non importa quale sia la destinazione finale, l’importante è godersi i giorni di vacanza respirando normalità. Con la fine dello stato di emergenza le restrizioni si sono allentate ma ciò non significa partire noncuranti dei contagi i cui numeri sono ancora elevati. E’ opportuno conoscere tutte le direttive per non lasciare che nulla interferisca con i meritati giorni di relax.

Vacanze di Pasqua 2022, cosa sapere

Dal 1° aprile stiamo assistendo ad allentamenti delle restrizioni grazie alla fine dello stato di emergenza. A tutela della popolazione, però, il Governo ha mantenuto alcune direttive anti Covid per evitare di cascare in fatali errori. Per quanto riguarda i limiti di spostamento sono stati prorogati fino al 30 aprile 2022 mentre le regole sull’uso di mezzi pubblici, hotel e ristoranti sono diventate più “leggere”.

Addentriamoci nei dettagli delle direttive cominciando dalla possibilità di viaggiare con il Green Pass base su treni, pullman, navi e aerei. Occorrerà semplicemente indossare la mascherina Ffp2 ed essere vaccinati, guariti dal Covid o aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti. Per quanto riguarda l’ingresso nei ristoranti, bar e hotel, invece, non occorrerà avere alcun tipo di certificazione mentre servirà quella base per sedersi e consumare all’interno dei locali. Niente più Green Pass, poi, per accedere a negozi, musei e centri commerciali. La certificazione verde rimane, invece, necessario per entrare in discoteca o al cinema e teatro.

Le nuove indicazioni sui viaggi in Italia e all’estero

Per poter viaggiare in Italia o in un paese dell’Europa – ad eccezione dei Paesi appartenenti all’area E – basterà essere in possesso dell’EU Digital Covid Certificate che attesta la vaccinazione, la guarigione o l’esito negativo del tampone. Roberto Speranza ha firmato la proroga dei Corridoi turistici Covid-free fino al 30 giugno 2022. Parliamo di Paesi in cui è possibile recarsi senza obbligo di isolamento fiduciario e di sorveglianza sanitaria. Vige esclusivamente l’obbligo di Green Pass e tampone negativo.

Citiamo tra i nuovi Paesi introdotti nel Corridoio Cuba, le Maldive, la Turchia, Singapore, Phuket in Thailandia, Oman, le Mauritius, Aruba, la Polinesia francese, le Seychelles, l’Egitto e la Repubblica Dominicana. E’ proibito, invece, viaggiare a scopi turistici nei Paesi della Lista E ossia Albania, Kosovo, Macedonia, Bosnia ed Erzegovina, Ucraina, Moldavia e Russia. Libero accesso, infine, negli Stati Uniti presentando un tampone con esito negativo.