Spesa settimanale: come farla quando si hanno a disposizione pochi soldi

Fare la spesa settimanale cercando di risparmiare in questa fase non è un’azione propriamente semplice. Ecco alcuni metodi che possono aiutare

L’inflazione alle stelle sta mettendo a dura prova gli italiani, che si sono ritrovati ad avere ancora meno potere d’acquisto.

Spesa settimanale
Fonte Adobe Stock

La spesa è una delle attività più importanti per le famiglie italiane, che naturalmente non ne possono fare a meno. Nonostante la fase critica a livello globale non è possibile procrastinare troppo questo genere di attività.

Per effetto di ciò, è necessario trovare delle contromisure adatte per cercare di garantirsi quantità e qualità a tavola e in casa. A tal proposito possono essere molto importanti alcuni trucchetti a dir poco geniali, che consentono di realizzare l’obiettivo.

Spesa settimanale: i trucchetti per poterla fare all’insegna del risparmio

In primis è fondamentale pianificare tutte le entrate e le uscite che ci sono. Quindi partendo dal proprio stipendio si devono andare a sottrarre mutuo, spesa alimentare e tutte le altre tipologie, comprese quelle per svago e relax. Seguendo questo diktat è possibile vivere senza affanni e arrivare serenamente al termine del mese.

A quel punto va decisa la parte da destinare alla spesa per i prodotti alimentari o in generale per la casa, dividendola per 4 settimane al mese. Così si ottiene il budget settimanale da non oltrepassare per restare nei ranghi.

Una volta giunti al supermercato è bene tenere la propria linea senza farsi ingolosire dalle strategie di marketing dei rivenditori. Recarsi agli orari di pre-chiusura può invece essere utile per comprare dei prodotti freschi a prezzi scontati. Su tutti latte e derivati, carni, pesce, gastronomia, frutta e verdura. 

Se si predilige un posto fisso per fare la spesa, sono utili le fidelity card. Sono le carte fedeltà che ogni supermercato sottoscrive insieme ai suoi clienti abituali. Consentono di avere delle particolari agevolazioni, così come le promozioni a tempo. In entrambe le circostanze si tratta di prodotti di determinate marche acquisibili a prezzi calmierati per gli avventori soliti a recarsi in quel punto vendita. Naturalmente bisogna tenere a mente il lasso temporale entro il quale poter usufruire di queste ghiotte opportunità.