Cancellati 10 anni di debiti con il Fisco: controllate le date

Buone notizie per molti contribuenti che si vedranno cancellati alcuni debiti pregressi con il Fisco senza incorrere in conseguenze. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

La vita è ricca di imprevisti e in alcuni casi, purtroppo, può capitare di ritrovarsi a dover fare i conti con situazioni che hanno un impatto non indifferente sulle nostre tasche.

pace fiscale
adobe

Gli ultimi due anni sono risultati particolarmente difficili per tutti quanti a causa del Covid che ha avuto, e continua ancora ad avere, delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze, sia dal punto di vista sociale che economico. Sempre più famiglie si ritrovano a dover fare i conti con una complicata gestione delle finanze personali.

Se tutto questo non bastasse, a peggiorare la situazione è il timore di dover fare i conti con le conseguenze derivanti da possibili debiti pregressi con il Fisco. Ebbene, proprio in tale ambito giungono buone notizie per molti contribuenti che si vedranno cancellati alcuni debiti pregressi con il Fisco senza incorrere in conseguenze. Ma come è possibile? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Buoni fruttiferi postali, occhio ai guadagni: la verità che non ti aspetti

Debiti con il Fisco cancellati grazie al maxi condono: chi ne ha diritto

Qualche tempo fa abbiamo visto assieme che è possibile difendere i risparmi di una vita dal pignoramento. Ebbene, proprio in tale ambito è bene ricordare che molti contribuenti possono dire definitivamente addio ad alcuni debiti pregressi con il Fisco.

Grazie al Decreto Sostegni, infatti, è stato deciso di cancellare le cartelle esattoriali fino a 5 mila euro, con riferimento proprio al periodo che va dal 2000 al 2010. La data a cui si fa riferimento, sottolineiamo, è quella delle cartelle esattoriali, non quella in cui il debito non è stato pagato.

Sempre in tale ambito, inoltre, è bene sottolineare che tale importo non deve essere inteso come la somma di multe e tasse non pagate, bensì fa riferimento ad ogni singola voce. Ovvero, per tutti i debiti che singolarmente arrivano fino a 5 mila euro.

Conto corrente, perdi 300 euro senza nemmeno accorgetene: l’ultimo terribile incubo

Per ottenere tale cancellazione non bisogna fare nulla, in quanto è la stessa Agenzia delle Entrate che provvede al relativo sgravio in modo automatico. Una buona notizia, pertanto, per molte famiglie che possono finalmente tirare un sospiro di sollievo grazie a questo maxi condono.