Inps, il concorso e poi risponderete voi alle chiamate degli utenti: ne cercano 3.000

Il bando per il nuovo concorso Inps è atteso entro la fine del 2022. Per quali mansioni è aperta la selezione e quali titoli sono richiesti

Ad annunciare la ghiotta opportunità è stato il presidente dell’Inps Pasquale Tridico nel corso di un’audizione presso la Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati.

Nuovo concorso Inps
Fonte Adobe Stock

Il nuovo concorso Inps è tra le possibilità di lavoro più attese del 2022. Entro la fine dell’anno dovrebbe essere pubblicato e svolto il bando ufficiale con tutti i dettagli in merito. Tra i particolari già noti al momento spicca il numero di assunzioni previsto, ovvero 3.000.

Un numero non propriamente elevato, ma nemmeno così scarno anche se è ipotizzabile che ci saranno molteplici candidature provenienti da tutta Italia. A rendere il tutto ancor più allettante è che l’unico titolo di studio richiesto è il diploma, che tra l’altro non è nemmeno indispensabile. Quindi, anche chi ha solo la licenza media potrebbe tentare la scalata verso l’ambita posizione.

Nuovo concorso Inps: qual è l’incarico previsto per i 3.000 assunti

Ma qual è il lavoro per cui l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha deciso di aprire un bando? Al contrario di quanto si possa pensare non si tratta di una mansione eclatante, bensì di un ruolo che con un po’ di pratica si può interpretare abbastanza agevolmente: l’operatore contact center per eventuale assistenza clienti. 

Nello specifico bisognerà svolgere servizi multicanali dell’Istituto, servizi call center e servizi informativi multimediali. Ad annunciare l’uscita del bando è stato il presidente dell’Inps Pasquale Tridico durante un’audizione presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. 

Per poter rientrare nei tempi ed ultimare la procedura di selezione entro l’anno, è necessario che la situazione si sblocchi nei prossimi mesi con la pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale. 

Contestualmente anche sul portale dell’Inps (nella sezione concorsi) saranno resi noti i particolari utili per espletare le varie procedure previste. Rispetto al passato la selezione dovrebbe essere più snella e scorrevole. Uno degli elementi che potrebbe fare la differenza sarà l’esperienza acquisita in precedenza. Per effetto di ciò è possibile la partecipazione anche di chi è sprovvisto di diploma.