Micro prestiti da 500 a 1.000 euro senza busta paga: si può fare!

Ottenere micro prestiti di importo compreso tra 500 e mille euro senza busta paga è possibile. Scopriamo a chi rivolgersi e come procedere.

Prestiti di piccoli importi possono essere richiesti anche senza garanzie a supporto. Occorrerà accettare determinate condizioni e rivolgersi ai giusti istituti di credito.

micro prestiti 500 euro
Adobe Stock

Quando si parla di finanziamenti il pensiero si sposta verso le richieste di grandi somme di denaro che possono servire per realizzare grandi progetti come l’acquisto di un’auto oppure di un garage. Eppure, capita sempre più spesso che si debbano richiedere micro prestiti per affrontare spese improvvise dai costi onerosi per tante tasche. Un intervento ai denti, per esempio, può richiedere il pagamento di cifre comprese tra 500 e 1.000 euro. Tante persone non dispongono della liquidità necessaria per coprire in una volta la spesa. Si ritroveranno costrette, così, a fare domanda di un prestito. Le banche per consentire l’erogazione del denaro chiedono garanzie per non rischiare di perdere la somma prestata. La busta paga, un garante, un canone di locazione possono essere delle valide garanzie da mostrare. Chi non ha nulla a supporto della propria richiesta come può procedere?

Micro prestiti, a chi rivolgersi

Pur trattandosi di cifre non elevate, la maggior parte degli istituti di credito chiede solide garanzie anche per erogare prestiti di 500 o 1.000 euro. La busta paga è la miglior credenziale di affidabilità da presentare per non aver dubbi sull’accettazione della domanda da parte della banca. Eppure non tutti i cittadini possono mostrarla a supporto della richiesta. Allo stesso modo si può essere privi di qualsiasi forma di garanzia che rassicuri l’istituto della possibilità di restituzione del micro prestito. In questi casi occorre rivolgersi a servizi che accettano i rischi di insolvenza e propongono ai clienti dei finanziamenti con cambiali. Le cambiali obbligano l’intestatario a pagare entro la scadenza le rate mensili del prestito. In caso di insolvenza la banca o finanziaria potrebbe immediatamente rivalersi sul cliente tramite pignoramento dei beni oppure vendita coatta di tali beni.

I prestiti tra privati sono un’altra soluzione da considerare per poter richiedere importi molto bassi. Online si trovano diversi siti affidabili tramite i quali richiedere un finanziamento senza busta paga. Le banche, infatti, difficilmente erogano somme inferiori ai 1.000 euro perché sono operazioni prive di convenienza e di guadagni.

Poste Italiane e il piccolo finanziamento

Per ottenere prestiti da 500/1.000 euro senza busta paga o garanzie è possibile rivolgersi a Poste Italiane. L’azienda annovera tra i suoi prodotti Mini Prestito BancoPosta dedicato ai possessori di Carta PostePay Evolution. Nello specifico si possono richiedere importi fino a 3 mila euro da restituire in 22 rate mensili. Per poter conoscere i dettagli del servizio e sapere se la propria domanda potrebbe essere accettata occorrerà prendere un appuntamento in un Ufficio di Poste Italiane per parlare con un operatore.