Bonus con ISEE basso 2022: tutto quello che avete diritto di chiedere

I Bonus dedicati a chi ha un ISEE basso sono misure pensate per offrire un supporto economico ai cittadini in difficoltà in questo difficile inizio 2022. Scopriamo quali sono e come accedervi.

La crisi economica non deve vincere. Il Governo eroga agevolazioni economiche alle famiglie in difficoltà; vediamo qual è l’ISEE di riferimento.

bonus ISEE basso
Adobe Stock

Come riuscire a superare le conseguenze devastanti della pandemia e della guerra in Ucraina se non contando sugli aiuti del proprio Governo? In fondo, chi sta ai vertici della nazione ha il compito – se non l’obbligo – di garantire il benessere dei cittadini e di gestire sapientemente le situazioni di equilibrio precario. Ora, pensare di raggiungere una stabilità e un supporto totale e completo per tutti i cittadini è quasi un’illusione. Per ora sono attive delle misure che aiutano la fascia della popolazione economicamente più fragile. Fascia che potrebbe allargarsi notevolmente visto come gravano i rincari sulle spalle di tante famiglie. Contestualizzata la situazione, scopriamo quali sono le agevolazioni attive più significative in questo 2022.

Bonus sociale, ISEE basso per risparmiare su luce e gas

Il Bonus Sociale consente di avere uno sconto automatico in bolletta se si ha un ISEE inferiore a 12 mila euro. Il Governo ha, dunque, ampliato la platea dei beneficiari alzando il limite di accesso all’agevolazione da 8 mila e 12 mila euro. Il sostegno verrà, così, erogato a circa 5,2 milioni di famiglie e non più 4 milioni.

Lo sconto per la luce, il gas e l’acqua avverrà, come accennato, automaticamente. Di conseguenza non occorrerà avanzare alcuna richiesta ma sarà necessario aver presentato la DSU e calcolato l’ISEE. Per chi non avesse ancora proceduto c’è tempo fino al 31 marzo dato che la misura verrà avviata dal 1° aprile fino al 31 dicembre.

Bonus Asilo Nido

Tra le agevolazioni attive c’è il Bonus Asilo Nido dedicato alle famiglie con figli di età inferiore ai tre anni. La presentazione dell’ISEE consentirà di avere accesso ad un importo maggiore ma la certificazione non è strettamente necessaria. Chi ha un ISEE inferiore a 25 mila euro può ottenere fino a 3 mila euro all’anno mentre la cifra si dimezzerà con ISEE superiore a 40 mila euro.

Assegno Unico Universale tra i Bonus per chi ha ISEE basso

Una nota misura di cui si è tanto parlato è l’Assegno Unico Universale. Si tratta di un bonus che favorisce le famiglie con figli a carico e ISEE basso dato che potranno contare sull’erogazione di importi maggiori rispetto a chi ha una situazione reddituale e patrimoniale migliore. Ricordiamo che l’accesso alla prestazione è consentito sia per i figli minori a carico a partire dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni di età o più qualora risultassero iscritti all’università oppure a corsi di formazione o tirocini.

Bonus Casa per gli under 36

Un’altra importante agevolazione è dedicata ai giovani under 36 che desiderano acquistare la prima abitazione. La domanda di accesso alla misura potrà essere inviata entro il 31 dicembre dell’anno in corso. I requisiti richiesti sono un ISEE inferiore a 40 mila euro e la domanda di un mutuo per acquistare la casa inferiore a 250 mila euro.

Carta acquisti 2022

Concludiamo con la Carta Acquisti 2022 riservata ai cittadini con ISEE inferiore a 7.120,39 euro ed età superiore ai 65 anni o inferiore ai tre anni. Ogni due mesi verranno accreditati su una card 80 euro da spendere per acquistare beni di prima necessità oppure per pagare le bollette delle utenze domestiche.