WhatsApp, come registrare una chiamata: il trucco semplice semplice

WhatsApp corre in aiuto degli smemorati con una pratica funzione di registrazione delle chiamate. Scopriamo qual è il pratico trucco da utilizzare.

Ogni utente può registrare una conversazione su WhatsApp per ascoltarla nuovamente in un secondo momento e non perdere alcuna informazione. Vediamo come procedere.

WhatsApp registrare chiamata
Adobe Stock

“Non ricordo”, “L’ho completamente dimenticato” sono affermazioni che non si dovranno più dire grazie ad un’utile funzione da utilizzare con WhatsApp. Lunghe conversazioni ricche di informazioni, interviste, chiacchierate con gli amici, qualsiasi sia la motivazione è possibile registrare la chiamata per poterla riascoltare successivamente e recuperare i dati utili. Vediamo come procedere distinguendo le modalità da seguire in caso di dispositivo Android oppure iOs.

WhatsApp, come registrare una chiamata su Android

Un trucco pratico e veloce per registrare una chiamata su WhatsApp ed evitare di attaccare un registratore scomodo e ingombrante. Tra le tante funzionalità dell’app di messaggistica più utilizzata in Italia troviamo questo pratico sistema che consente di non passare più per smemorati o persone distratte. Con una registrazione della chiamata è possibile recuperare quando si vuole le informazioni più importanti così come è possibile risentire una voce amica in un momento di lontananza. Ebbene, se si è in possesso di uno smartphone Android la procedura risulterà alquanto semplice da mettere in pratica proprio per la caratteristica multitasking che contraddistingue questi device.

Occorrerà mettere in vivavoce la chiamata, accedere al memo vocale ed avviare la registrazione. Una volta terminata la conversazione basterà interrompere anche la registrazione stessa che rimarrà salvata nel dispositivo. In alternativa è possibile scaricare le app gratuite da Google Play – Google Recorder oppure Cuba Call Recorder – che supportano una registrazione e permettono di segnalare passaggi importanti semplicemente scuotendo il dispositivo.

Come procedere su iPhone

Chi possiede un iPhone dovrà accettare il fatto di non poter accedere ad app terze durante una chiamata e, di conseguenza, utilizzare il registratore all’interno del device. L’unica strada, dunque, è collegare lo smartphone ad un Mac utilizzando un cavo lightnight in modo tale da accedere a Quicktime e cliccare su “Nuova Registrazione Audio” all’interno della sezione File. Dalla freccetta presente accanto al tasto di avvio registrazione si potranno visualizzare varie opzioni tra cui selezionare il proprio iPhone e procedere, così, alla registrazione della conversazione. Naturalmente prima occorrerà avviare la chiamata su WhatsApp tramite device e premere sull’icone “Aggiungi Utente” cliccando sul nome del contatto da contattare.