Offerta lavoro dalla Norvegia: i profili ricercati e le modalità di candidatura

Tutti i dettagli relativi all’offerta lavoro Norvegia e quali sono le figure professionali oggetto della ricerca

Qual è la sede precisa del lavoro e fino a quando c’è tempo per poter avanzare la propria candidatura.

Offerte lavoro Norvegia
Fonte Adobe Stock

Le offerte di lavoro dall’estero sono sempre molteplici e in diversi casi molto allettanti. Stavola un’interessante proposta pubblicata da EURES arriva dalla Norvegia, dove una struttura alberghiera è alla ricerca di nuovo personale.

Si tratta di un impiego stagionale, che però ha in serbo una remunerazione piuttosto soddisfacente, almeno se rapportata a quelle italiane. Nel dettaglio tutte le informazioni inerenti le mansioni oggetto della ricerca e le modalità contrattuali.

Offerta lavoro Norvegia: a chi è rivolta e come ci si può candidare

I nuovi posti di lavoro riguardano nello specifico camerieri e cuochi presso il Jegtvolden Fjordhotell con sede a Inderøy nella contea di Trøndelag non lontano da Trondheim, nella parte centro sud del paese.

L’inquadramento contrattuale è stagionale a tempo pieno con salario a partire da 20 euro all’ora (circa 200 NOK). È prevista anche l’assistenza nella ricerca di un appartamento in affitto da 400 euro al mese. (4000 NOK). Per potersi candidare c’è tempo fino al 30 marzo 2022 inviando una email all’indirizzo mail@jegtvolden.no.

Nello specifico la selezione è aperta a 2 cuochi e addetti alle colazioni, 4 cuochi e 4 camerieri e addetti alle colazioni. Per quanto concerne i requisiti richiesti è indispensabile la comprensione dell’inglese ed è preferibile aver già maturato un’esperienza in un contesto di tipo internazionale.

Un surplus importante è la conoscenza della cucina norvegese e scandinava. Chi supererà lo step di selezione potrà firmare un contratto di 7 mesi dal 1 maggio 2022 al 31 dicembre 2022, che prevede 8 ore lavorative al giorno, 40 alla settimana. Esiste la possibilità che l’accordo possa essere prolungato. D’altronde una volta che si intraprende un’esperienza oltre i confini nazionali, è tutto in continuo divenire.

Insomma, l’occasione sembra piuttosto notevole per chi proviene dai settori sopracitati. Considerando che nel Bel Paese per gli stagionali i contratti hanno una durata decisamente più breve, può essere un bel trampolino di lancio. Tutto sta nella volontà di abbracciare una realtà completamente diversa da quella italiana, con i suoi pro e contro.