Reddito di Cittadinanza, a cosa serve la ricarica: lo svago è concesso?

Reddito di Cittadinanza, i soldi della ricarica possono essere utilizzati per qualche ora di svago? E’ possibile comprare biglietti del cinema, del teatro o dei concerti?

L’assenza di una lista specifica su cosa è possibile fare e cosa non con la ricarica del Reddito di Cittadinanza genera molti dubbi nei percettori. Cerchiamo di fare chiarezza.

reddito di cittadinanza ricarica
Adobe Stock

I percettori del Reddito di Cittadinanza ricevono mensilmente una ricarica dall’importo variabile in base alla propria situazione reddituale e patrimoniale. In generale si parla di un range compreso tra 446 euro e 700 euro circa da spendere per acquistare beni di prima necessità. L’obiettivo della misura è, infatti, quello di aiutare economicamente le famiglie più fragili. L’accesso al sussidio è legato alla soddisfazione di specifici requisiti così come il mantenimento del diritto all’erogazione dell’RdC. Commettendo alcuni banali errori, infatti, si rischia la sospensione se non la decadenza della misura. Un acquisto sbagliato, ad esempio, potrebbe rivelarsi fatale per il percettore.

Reddito di Cittadinanza, posso comprare i biglietti per il cinema?

Premesso che una vera e propria lista di beni acquistabili non esiste, occorre seguire alcune direttive per non rischiare di incorrere in sanzioni oppure nella perdita del diritto all’erogazione dell’RdC. I percettori della misura possono spendere i soldi della ricarica per acquistare beni di prima necessità. Rientrano nella lista i generi alimentari, i libri, i farmaci, il materiale per la scuola, i prodotti igienici personali e di pulizia per la casa, lo smartphone, gli elettrodomestici e gli articoli sportivi. Non sono esclusi dalla possibilità di acquisto, poi, i biglietti per il cinema, il teatro o i concerti.

Lo svago se legato ad una attività culturalmente impegnata è, dunque, concesso a condizione che l’acquisto non venga effettuato online. Ricordiamo, infatti, che i pagamenti telematici non sono consentiti tramite carta PostePay RdC. Di conseguenza, l’unico modo possibile per pagare è recarsi nel negozio fisico – o al cinema, al teatro o presso il luogo del concerto – e corrispondere quanto dovuto attraverso POS. Il bonifico può essere utilizzato esclusivamente per corrispondere la rata del mutuo o del canone d’affitto.

Cinema e teatro sì, tanto altro no

Secondo la normativa, i soldi della ricarica non possono essere spesi per acquistare beni e servizi voluttuari e non necessari. Gioielli, articoli di pellicceria, navi, servizi assicurativi e finanziari non rientrano nella lista dei beni da comprare con il denaro dell’RdC. Continuiamo citando le armi, servizi per adulti, materiale pornografico, ingressi a club privati o acquisti di opere d’arte. Non si possono pagare, poi, le rate di un finanziamento, le ricariche telefoniche e le sigarette.