Ci svuotano il conto con un semplice e comune passaggio: a cosa fare attenzione

Scopriamo come avviene la nuova truffa che può rivelarsi deleteria per il conto corrente e per i risparmi presenti 

Decisivo in tal senso è il QR Code il cui utilizzo è diventato piuttosto comune da quando la pandemia ha fatto capolino in Italia e nel mondo.

Truffa
Fonte Adobe Stock

Il QR Code fa parte ormai della nostra quotidianità da diverso tempo e si candida ad essere un ottimo alleato in vista del futuro. Può risultare utile per i servizi online dell’Inps o delle Poste o per scaricare i menù quando si va al bar o al ristorante.

In pochi però immaginano che questo strumento alle volte può essere un’arma a doppio taglio. Purtroppo infatti i cybercriminali ci hanno messo poco a renderlo un loro alleato. Quindi in alcuni casi è bene prestare la massima attenzione. 

Truffa su conto corrente: attenzione al QR Code

Uno degli esempi più calzanti per rendere l’idea è quello di acquisti online di oggetti usati o di antiquariato. Non essendoci una tracciabilità certa, il venditore chiede all’acquirente di pagare la merce scansionando il QR Code al fine di rendere più rapida l’operazione.

In realtà si tratta di un escamotage per far cadere la malcapitata vittima nella trappola. Il codice infatti è truccato e consente al malvivente di poter entrare nel conto corrente del soggetto che voleva procedere all’acquisto.

Effettuato questo meschino passaggio, il truffatore si dilegua e dà il via alle sue losche operazioni di approvvigionamento. L’auspicio è che scatti immediatamente il campanello d’allarme da parte di colui che ha subito il raggiro.

Infatti può tempestivamente bloccare il conto corrente contattando la propria banca o entrando nell’apposita applicazione. Parallelamente muniti di prove tangibili (lo screenshot dell’operazione) si può esporre denuncia alle forze dell’ordine.

Purtroppo la possibilità di risalire al truffatore è piuttosto remota. In ogni caso è sempre bene testimoniare l’accaduto in modo tale da mettere in guardia altre persone. Così facendo in molti sapranno come comportarsi di fronte a personaggi di questo tipo. Soprattutto, non dovranno mai scansionare alcun tipo di QR Code. Bisogna sempre diffidare dei privati che effettuano queste richieste, il rischio che sia una truffa è piuttosto alto.