Auto, c’è una cosa che proprio non potete fare: 30 mila euro di multa e non solo

Gli automobilisti devono prestare molta attenzione alle norme del Codice della Strada per non rischiare multe veramente salate, fino a 30 mila euro.

Oltre alle direttive note del Codice della Strada esistono delle violazioni meno conosciute che rischiano di costare decisamente caro all’automobilista.

automobilisti multa 30 mila euro
Adobe Stock

I limiti di velocità, i passaggi con il semaforo rosso, i parcheggi “selvaggi”, il mancato arresto in prossimità delle strisce pedonali sono tutti atti che l’automobilista sa bene possono portare a sanzioni pesanti. La mancata disciplina in strada comporta dei rischi per sé stessi ma anche per gli altri automobilisti e per i pedoni. Le norme del Codice della Strada con conseguenti sanzioni servono per cercare di limitare il più possibile gravi incidenti che metterebbero in pericolo la vita delle persone. Esistono, poi, violazioni differenti, non pericolose, ma che portano al pagamento di multe salate fino a 30 mila euro.

Automobilisti, attenzione a questa violazione

Il Codice della Strada contiene norme poco conosciute come quella legata all’utilizzo di un’auto che presenta una parte danneggiata a causa di una grandinata. Si rischia di ottenere la decurtazione di due punti dalla patente più un ammenda di 85 euro se si circola su strada urbana oppure di un importo compreso tra 42 e 169 euro se si viaggia in autostrada. Anche lasciare la propria auto priva di assicurazione nel parcheggio condominiale comporta una multa salata di importo compreso tra 849 e 3.396 euro. Le cifre salgono, dunque, ma mai con un’ulteriore violazione che potrebbe costare fino a 30 mila euro.

Le auto moderne, soprattutto quelle grandi, comodi e confortevoli vengono alle volte utilizzate come una seconda casa o meglio come una seconda camera da letto. Le coppie si appartano in zone remote e poco illuminate ma questo gesto potrebbe comportare una sanzione tra i 5 mila e i 30 mila euro.

Dal Codice civile al Codice penale il passo è breve

Appartarsi in auto è una trasgressione che viola non il Codice Civile bensì il Codice Penale. Nello specifico, l’articolo di riferimento è il numero 527. Secondo tale norma, chi ha rapporti intimi in luogo aperto oppure esposto al pubblico si rende colpevole di atti osceni. Di conseguenza scatta la pesante sanzione pecuniaria. L’auto, se parcheggiata nel suolo pubblico, rientra tra i luoghi non ammessi in cui avere rapporti intimi. Al contrario, se l’atto avviene in un suolo privato non c’è alcuna violazione della norma.

Per quanto riguarda l’ampio range dell’importo da corrispondere, è bene sapere che più il luogo pubblico sarà isolato e poco frequentato più l’importo della multa sarà basso. Chi rischia di più, invece, dovrà pagare la sanzione più elevata.