Auto elettrica a 20 euro al mese: opportunità reale oppure illusione di risparmio?

Un’auto elettrica che costa solamente 20 euro al mese, è realtà oppure ci sono dei costi nascosti da conoscere? Sveliamo il mistero.

Ami, del brand Citroën, ha un costo in leasing di 20 euro al mese. La piccola macchina elettrica è una vera tentazione ma attenzione ai costi nascosti.

auto elettrica 20 euro
Pixabay

Le auto elettriche presto prenderanno in sopravvento. L’emergenza climatica ha attirato l’attenzione sulla necessità di inquinare di meno e di compiere singolarmente ogni azione necessaria per poter concedere un salutare respiro al nostro pianeta. L’interesse per l’auto elettrica, dunque, sta spopolando ma il costo del veicolo spaventa tanti automobilisti. Ebbene, è utile sapere che è possibile guidare Ami della Citroën con soli 20 euro al mese accettando il leasing. 19,99 euro, anzi, una somma allettante per guidare una macchina molto ecologica, di ridotte dimensioni – ideali per trovare parcheggio in città – e dal design particolare.

Bonus auto, svolta sostenibile: chi può richiederlo e quanto vale

Ami, l’auto elettrica che costa 20 euro al mese

La Citroën ha lanciato sul mercato Ami, la piccola auto elettrica che costa 19,99 euro al mese. L’obiettivo è catturare l’attenzione del maggior numero di compratori proponendo un prezzo alquanto basso e accessibile a tante persone. La rata mensile, in effetti, è decisamente allettante ma attenzione ai costi nascosti che si rivelano solamente dopo un approfondimento dell’offerta.

Bonus Auto Usate: quando si potrà richiedere e quanto ci farà risparmiare

Anticipo e rata finale sono le spese extra non menzionate dallo spot pubblicitario della nota casa automobilistica. Sicuramente Ami è un’auto conveniente rispetto a tante sue simili. Ha un prezzo di listino di 8 mila euro che può salire in base alla versione scelta. In più, nel 2022 è possibile approfittare del Bonus Auto Elettriche per risparmiare ulteriormente sulla spesa. Parliamo di una riduzione del 30% ossia di 1.967,21 euro su 8 mila. Il costo finale sarebbe, dunque, di 6.032,99 euro. E poi arriva il leasing.

I dettagli della proposta

Il Leasing è la concessione di un veicolo per un periodo limitato di tempo. Solitamente si parla al massimo di due anni in seguito ai quali l’automobilista può decidere se dare indietro l’auto oppure se riscattarla. Ami Orange è, attualmente, oggetto di una proposta di leasing allettante. Per 36 mesi si potrà guidare la pratica auto elettrica con un versamento mensile di 19,99 euro.

Isee elevato? Niente paura, i bonus arrivano lo stesso: ecco quali sono

Approfondendo i dettagli dell’offerta, poi, vengono fuori dei costi che la persona interessata ha il diritto di conoscere. Il riferimento è all’anticipo di 2.584,38 euro di base ma che può salire a seconda della versione di veicolo scelta. In più, occorre sapere che volendo riscattare l’auto elettrica per acquistarla definitivamente alla fine dei 36 mesi sarà necessario versare una rata finale di 3.009,60 euro più le spese di passaggio di proprietà. In alternativa l’automobilista potrà decidere di restituire il veicolo senza affrontare ulteriori costi.

Ami, l’offerta conviene?

Riassumendo, 19,99 euro al mese, anticipo di circa 2.600 euro, eventuale rata finale di poco superiore ai 3 mila euro, zero costi delle spese di istruttoria, 7,50 euro di spese d’incasso e gestione e 16 euro di marca da bollo sono i costi da affrontare decidendo di prendere in leasing Ami di Citroën. Occorre aggiungere, poi, la consegna a domicilio pari a 250 euro – se richiesta – e 0,30/0,40 euro in più per ogni chilometro aggiuntivo se si dovesse superare il limite di leasing di 15 mila chilometri.

Conoscendo tutti i dettagli dell’offerta, ogni persona è libera di tirare le somme e capire se la proposta è vantaggiosa per le proprie tasche o meno.