Pensioni e morti Covid, ecco quanto ha risparmiato l’Inps: la verità che non ti aspetti

Ecco quanto ha risparmiato l’Inps sulle pensioni per effetto, purtroppo, dell’eccesso di mortalità per Covid. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Gli ultimi due anni sono stati segnati purtroppo dall’impatto del Covid che continua ad avere delle ripercussioni negative sia dal punto di vista sociale che economico.

pensioni inps
Fonte: Pixabay

Sono ormai quasi due anni, purtroppo, che ci ritroviamo a dover fare i conti con il Covid e le relative conseguenze. Al fine di contrastare la diffusione di questo virus il governo ha deciso di attuare diverse misure, che hanno portato spesso a cambiare molte nostre abitudini.

Ad essere maggiormente colpiti dal Covid, purtroppo, gli anziani. Il 96,3% della mortalità del 2020 ha riguardato persone over 65 anni pensionate. Proprio questo eccesso di mortalità per Covid, così come si evince da un rapporto dell’Inps, ha permesso all’istituto di risparmiare soldi sulle pensioni.

Pasta, stangata in arrivo: preoccupante aumento dei prezzi

Pensioni e morti Covid: l’Inps ha risparmiato nel 2020 1,1 miliardi di euro

L’ultimo periodo è stato segnato, purtroppo, dal Covid che continua ad avere delle ripercussioni non indifferenti sulle tasche di molte famiglie. Ad aggravare ulteriormente la situazione ci si mette il concomitante aumento del costo della vita, dovuto all’inflazione che si rivela essere la causa di un preoccupante aumento dei prezzi. Proprio in tale contesto giungono brutte notizie per molti pensionati che rischiano di restare senza luce e acqua.

Proprio in tale contesto, inoltre, non possono passare inosservati i numeri evidenziati dal nono Rapporto di Itinerari previdenziali. In base a quest’ultimo l’Inps ha erogato ben 1,1 miliardi di euro di pensioni in meno. Un risparmio, quest’ultimo, che si rivela essere una conseguenza dell’eccesso di mortalità a causa Covid. Ma non solo, questi effetti continueranno a farsi sentire anche per i prossimi dieci anni.

Conto corrente, perdi 300 euro senza nemmeno accorgetene: l’ultimo terribile incubo

Entrando nei dettagli, in base a quanto si legge nel rapporto, così come riportato dall’Ansa: “Il 96,3% dell’eccesso di mortalità registrato nel 2020 ha riguardato persone con età uguale o superiore a 65 anni, per la quasi totalità pensionate“. Per poi aggiungere: “Considerando per compensazione l’erogazione delle nuove reversibilità, si quantifica in 1,11 miliardi il risparmio, tristemente prodotto nel 2020 dal Covid a favore dell’Inps, e in circa 11,9 miliardi la minor spesa nel decennio“.