Alla ricerca del bancomat perduto: come trovarlo in pochi click

Prelevare denaro in viaggio non è poi così difficile. Quasi tutti i bancomat sono reperibili all’estero. E con le app si trovano in un baleno.

 

Nelle scorse ore, il commissario all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha parlato di un arretramento del Covid. E della necessità di tornare a normalizzare gli ospedali.

Bancomat estero
Foto © AdobeStock

Forse il primo vero spiraglio, dopo molto tempo, di un ritorno progressivo alla normalità. Anche se la convivenza col virus resterà, sia pure probabilmente in una nuova fase. Forse un preludio, tramite il Green Pass, anche al ritorno a una circolazione interstatale più libera. Certo è che, affinché tutto torni come prima, occorrerà davvero parecchio tempo. Se mai si riuscirà sul serio a tornare alla vita pre-pandemica. Per il momento meglio ragionare nei termini che ci hanno accompagnato nostro malgrado fin qui, con gli spostamenti da un Paese e l’altro regolati secondo la logica della vaccinazione e della certificazione verde.

Detto questo, nel momento in cui ci si trova fuori confine, sia in Paesi comunitari che non, si manifestano le medesime condizioni. Sia per vacanza che per necessità o lavoro, sempre meglio viaggiare con una buona scorta di denaro contante. Non è una semplice precauzione ma una vera e propria strategia. Non sempre, infatti, è semplice prelevare denaro all’estero, né trovare il bancomat giusto che ce lo consenta. Specie se si dovesse avere un conto come il BancoPosta, riferibile esclusivamente a un’azienda nostrana. A ogni modo, niente panico. Le soluzioni ci sono e spesso sono ben più alla portata di quanto pensiamo.

Bancomat vietato senza Super Green Pass: che cosa ha scatenato il panico

Bancomat all’estero: le soluzioni per trovarlo

Chiaramente, internet è un grande aiuto in questo. Soprattutto se la meta del viaggio è all’interno del nostro Paese. Ritrovarsi in una città che non si conosce e aver bisogno di prelevare potrà spingerci a chiedere l’aiuto del web. Innanzitutto, praticamente ogni banca ha una sua app dedicata e questo può aiutarci a trovare rapidamente le filiali presenti in tutte le zone d’Italia. Laddove per bancomat, naturalmente, si intendono gli sportelli automatici Atm adibiti al prelievo e ad altre operazioni. Chiunque abbia una carta di credito può usarli, a prescindere dalla banca nella quale è correntista. E ognuna di queste possiede un sito e un’applicazione, dove è contenuta la mappa degli sportelli di ogni città in cui ci si trova. Oppure delle filiali convenzionate appartenenti ad altri istituti di credito, nei quali si potrà prelevare con l’addebito di una commissione.

Trova soldi (tantissimi) abbandonati al bancomat: il suo gesto ha del clamoroso

Esistono però altre applicazioni per così dire “universali”, come Trova Banca, Cash Now – ATM Locator e AroundMe. Si tratta però di app meno precise rispetto a quelle facenti capo alla banca di riferimento. Va detto, inoltre, che quasi ogni banca prevede la possibilità di prelevare presso sportelli appartenenti ad altri istituti di credito. La procedura, una volta trovato il nostro bancomat o l’Atm convenzionato, non cambia di una virgola: codice Pin e prelievo con qualsiasi carta di debito. Anche Poste Italiane fa lo stesso: un correntista BancoPosta può prelevare contanti dai bancomat situati all’estero, a patto che le carte siano abilitate anche per Paesi Ue ed extra Ue. In sostanza, nessun viaggiatore viene lasciato senza soldi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base