Decoder gratis di Poste Italiane: dove si nasconde la fregatura

I cittadini over 70 potranno ricevere il decoder gratis presso la propria abitazione per adeguarsi al nuovo standard di digitale terrestre. Occasione ghiotta o c’è un inganno dietro?

La Legge di Bilancio 2022 ha stabilito che le persone con più di 70 anni e reddito inferiore a 20 mila euro possono richiedere l’invio tramite Poste Italiane di un decoder compatibile senza pagare nulla.

decoder gratis Poste Italiane
Adobe Stock

In virtù dell’adeguamento al nuovo standard DVB-T2, la Legge di Bilancio 2022 ha confermato il Bonus Tv e il Bonus Rottamazione Tv rifinanziando le misure con 68 milioni di euro. La somma dovrà servire anche per far recapitare nuovi decoder compatibili ad una particolare categoria di cittadini. Il riferimento è agli utenti over 70 con trattamento pensionistico annuale inferiore a 20 mila euro. Nessuna spesa aggiuntiva, dunque, per queste persone che previa richiesta potranno ricevere direttamente presso la propria abitazione il digitale terrestre.

Digitale terrestre, facciamo chiarezza tra canali che spariscono e nuove visioni

Decoder gratis, c’è una fregatura?

Per capire se c’è un inghippo nel sistema ideato dal Governo e sostenuto da Poste Italiane occorre inizialmente conoscere i bonus attivi utilizzabili per ammortizzare la spesa di un nuovo televisore oppure di un decoder. Il Bonus Tv prevede uno sconto massimo di 30 euro per l’acquisto di un televisore di ultima generazione o di un decoder compatibile per le famiglie con Isee inferiore a 20 mila euro. Il Bonus Rottamazione TV, invece, non prevede limiti di ISEE e corrisponde ad uno sconto del 20% sulla spesa per l’acquisto della TV per un massimo di 100 euro. Condizione per usufruire del bonus è la rottamazione del vecchio apparecchio.

Nuovo Digitale Terrestre, scopri se il tuo televisore è da buttare

Il pensionato con ISEE inferiore a 20 mila euro, dunque, deve compiere una scelta tra il Bonus Tv e la richiesta di decoder gratis a casa. La seconda soluzione sembrerebbe essere la più appetibile, ma attenzione ad un dettaglio.

Bonus Tv o decoder gratis?

Prima di scegliere tra Bonus Tv o decoder gratis occorre sapere che il decoder che arriverà gratuitamente a casa tramite Poste Italiane ha un valore inferiore a 30 euro. In più, il Governo non invierà i brand che hanno venduto più articoli come prima scelta. La qualità non verrà presa in considerazione e ciò significa che il pensionato potrebbe ricevere un decoder di basso valore. Si pensi, infatti, che tra i produttori c’è chi ha venduto più di 50 mila pezzi e chi ne ha venduti al massimo dieci.

In conclusione, preferite optare per un decoder gratis che potrebbe valere molto meno di 30 euro oppure per un decoder di qualità scelto autonomamente utilizzando il Bonus Tv?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base