Taglio di capelli dal parrucchiere: la città d’Italia in cui si spende di più

Un’indagine del Codacons ha decretato la città italiana più cara per quanto riguarda un taglio di capelli dal parrucchiere. Ecco il confronto con le altre 

In alcune località del Bel Paese tagliarsi i capelli è più accessibile rispetto ad altri posti dove il prezzo per un trattamento è piuttosto elevato.

Taglio di capelli
Fonte Adobe Stock

Le differenze di stile di vita del Bel Paese si traducono anche in dei costi differenti per quanto concerne le principali spese quotidiane. Stando ai dati raccolti dal Codacons (una delle più celebri associazioni italiane a tutela dei consumatori), Milano è la città in cui la vita costa di più, mentre Napoli la meno dispendiosa per quanto concerne la spesa alimentare. 

Il capoluogo partenopeo risulta decisamente conveniente anche per quanto concerne il taglio di capelli dal parrucchiere, che in media costa 11,80 euro. L’altra faccia della medaglia è rappresentata da una località insospettabile, dove lo stesso trattamento estetico comporta un dispendio economico di più del doppio.

Le città più care d’Italia, la classifica stupisce: attenti al portafogli

Taglio di capelli: in quale città italiana ha un costo maggiore rispetto alle altre

Si tratta di Bari dove tagliarsi i capelli presso un apposito centro può portare ad un esborso di circa 26,48 euro. Una forbice piuttosto ampia se si pensa che mediamente le città del sud sono di gran lunga più economiche di quelle del nord, così come confermato dallo stesso presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Dunque prima di andarsi a tagliare i capelli nella celebre città pugliese è bene effettuare un lavoro di scrematura e localizzare i negozi che propongono dei costi più abbordabili. Il prezzo sopracitato infatti indica una stima e quindi non per forza ogni parrucchiere applica questo genere di tariffe. Al contempo bisogna prestare attenzione a non capitate in negozi dove la spesa può essere addirittura superiore.

Quanto costa prendere un caffè in Italia: le città più care

Il numero uno della associazione a tutela dei consumatori ha poi analizzato un altro grande problema del nostro paese, ovvero il rincaro delle bollette di luce e gas. Una situazione che sta facendo aumentare a dismisura i prezzi al dettaglio, a causa di maggiori costi in capo alle imprese.